Emmy 2017: facciamo il punto della situazione

Emmy 2017, sapete già i nominati?

Divoratori seriali venite a me!

Come sapete sono state annunciate le nominations agli Emmy 2017 e noi vorremmo entrare più nel dettaglio.

A causa dello slittamento della produzione e di conseguenza della messa in onda, Game of Thrones risulta un grande escluso dagli Emmy di quest’anno, ma meglio così, perché la sua esclusione ha portato una ventata di aria fresca alle nominations.
Ma andiamo con ordine.

HBO e Netflix dominano incontrastati l’edizione di quest’anno, con vecchi show e novità.
Tra le vecchie glorie dell’HBO ci sono Veep e Silicon Valley, entrambe serie comedy giunte rispettivamente alla sesta e alla quarta stagione, con diversi premi già alle spalle. Mentre la prima è un successo ormai assodato e vince di continuo, la seconda è riuscita a farsi strada solamente tra la critica. Sebbene in Italia sia arrivata grazie a Sky Atlantic, Silicon Valley rimane quasi una serie underground, che non riesce ad essere recepita completamente dal pubblico; un vero peccato per le comiche disavventure dei cinque programmatori.

emmy 2017

Sempre per le serie comedy Unbreakable Kimmy Schimdt (Netflix) ci riprova con la speranza di accaparrarsene almeno uno. A farle compagnia, Black-ish (Abc), serie non ancora arrivata in Italia, ma apprezzata negli Stati Uniti e Atlanta (FX). Sono finiti i tempi d’oro per The Big Bang Theory (CBS) e per Modern Family (Abc), ormai destinate ad un inevitabile declino. Immancabili Transparent (Amazon Prime) e Master of none (Netflix), con Jeffrey Tambor e Aziz Ansari, che anche quest’anno si contenderanno il premio come miglior attore protagonista di una serie comedy…a patto che non ci siano sorprese!

emmy 2017

Sul versante drammatico non mancano le certezze. Insieme ad House of Cards (Netflix), Better Call Saul (AMC) e The Americans (FX), Fargo non smette di stupire e con il doppio Ewan McGregor di quest’ultima stagione non c’era dubbio che entrasse in gara.

Qui arrivano le vere novità degli Emmy.

La prima su tutte è sicuramente Westworld, con la bellezza di ben 22 nominations. La serie rivelazione del HBO (e del 2016) ha conquistato tutti con il suo futuristico parco a tema ambientato nel lontano West. Merito della trama, della realizzazione e sicuramente degli attori, in gara ovviamente.
Le novità per la piattaforma via cavo non sono finite. Oltre a Westworld, ha altre due serie nuove di zecca in lizza e ben accolte da critica e pubblico: Big Little Lies e The Night of.

Per quanto riguarda Netflix, la piattaforma online schiera gli anni Ottanta con i quattro ragazzini prodigio in sella alle BMX di Stranger Things e la Royal Family di The Crown, con una sfilza di meritate candidature. Insieme a loro concorrono i drammi familiari dei personaggi di This is us (NBC), che abbiamo amato e ci hanno fatto commuovere e The Handmaid’s tale (Hulu).

Tra le altre novità ci teniamo a citare Feud (FX) di quel furbacchione di Ryan Murphy (in gara anche con American Horror Story: Roanoke) e Genius (National Geographic) di Ron Howard.

emmy 2017

Il versante delle serie animate presenta un’unica novità insieme ai soliti 4 (Archer, Bob’s Burger, The SimpsonsSouth Park): il film crossover d’animazione Elena e il segreto di Avalor. Il panorama dei reality invece viene scosso dall’entrata di Ru Paul’s Drage Race nelle nominations: BAM!

Polemiche? Da questa parte!

Come ogni anno che si rispetti, le polemiche non mancano. In molti ad esempio si stanno lamentando dell’esclusione di Thirteen reasons why dalla rosa di Netflix. Basta guardare la lista per accorgersi che non sarebbe stata all’altezza di tutte le altre, per quanto sia estremamente apprezzabile. Piuttosto è un peccato per The OA, ma sapendo che ha diviso nettamente i pareri di pubblico e critica c’era da aspettarselo. Dispiace anche per Twin Peaks, ma Lynch va oltre qualsiasi cosa, Emmy compresi.

In attesa di scoprire i vincitori che verranno annunciati il 17 settembre in diretta anche su Rai 4, potete consultare tutte le nominations qui o sul sito ufficiale degli Emmy.

 

 

Ilaria

Ilaria

Figlia di quegli anni '90 che hanno partorito le boyband, ma anche Twin Peaks. Cinefila in erba, musicista di giorno e divoratrice di serie tv la notte