Luglio 13, 2020

Judy (2019): alla fine dell’arcobaleno

Judy (2019): alla fine dell'arcobaleno 1

DSCF5311.RAF

Judy è un film del 2019 diretto da Rupert Goold, con Renèe Zellweger e Finn Wittrock. Il film ha vinto un Oscar come miglior attrice protagonista per Renèe Zellweger.

La trama di Judy

Judy Gardland, spinta dalla necessità di voler donare una vita tranquilla ai figli, accetta una serie di concerti a Londra, unica città ancora aperta per lei.

Il film

Judy non ha avuto vita facile. Da piccola è stata catapultata nel mondo dello spettacolo e ha subito pressioni a tal punto da non riuscire a vivere una vita da bambina normale. Goold però non ripercorre l’intero arco della sua esistenza, ma decide di concentrarsi su quelli che sono gli ultimi e turbolenti anni della sua vita, fortemente segnati dalla sua infanzia difficile – tutt’altro che splendente-, mostrata attraverso frequenti flashback.

Quello che ne scaturisce è il ritratto toccante di una donna e di una madre dal carattere estremamente labile, che nonostante le difficoltà prova a rialzarsi senza avere paura di mostrarsi in tutta la sua fragilità.

Judy

Judy in tutta la sua fragilità.

Judy va ad aggiungersi alla stagione del ritorno dei biopic musicali, inaugurata da Bohemian Rhapsody e proseguita con Rocketman. A differenza dei suoi predecessori, è un film che osa molto meno, sia dal punto di vista visivo, che dal punto di vista musicale – perché è il personaggio che non lo permette – ma non per questo immeritevole di attenzione. È un film emozionante, in parte per la storia, ma soprattutto grazie all’incredibile interpretazione di Renèe Zellweger – quasi irriconoscibile nei panni della diva – che le ha già fatto conquistare un SAG, un BAFTA e un Globe (e sicuramente anche l’Oscar).

Judy

Unico appunto: il finale, che sembra buttato lì così, come se non ne valesse la pena girare altri dieci minuti in più per chiudere degnamente il film. Un peccato, perché l’ultima scena, una tra le più belle e commoventi dell’intero film, meritava una chiusa più accurata e meno frettolosa.

Trailer:

Cosa dice la critica:

Bohemian Rhapsody (2018): non un film, ma un monumento 1 7,0/10
Bohemian Rhapsody (2018): non un film, ma un monumento 2 82%

judy poster locandina cinema a gennaio

Titolo italiano: Judy

Trama: Judy Gardland, spinta dalla necessità di voler donare una vita tranquilla ai figli, accetta una serie di concerti a Londra, unica città ancora aperta per lei.

Paese: Gran Bretagna

Durata: 118 min.

Regia: Rupert Goold

Attori: Renée Zellweger, Jessie Buckley, Finn Wittrock, Rufus Sewell, Michael Gambon

Genere: Biografico, Drammatico

Totale
6.3/10
6.3/10
  • Trama - 7/10
    7/10
  • Realizzazione - 6/10
    6/10
  • Impatto - 6/10
    6/10