Daybreak: Mad Max in salsa teen nella nuova serie Netflix

Daybreak è una serie tv comedy e post-apocalittica distribuita da Netflix del 2019, creata da Aron Eli Coleite ed interpretata da Colin Ford, Alyvia Alyn Lind, Sophie Simnett e Matthew Broderick.

Il pilot di Daybreak

Dopo un’attacco biologico il mondo è precipitato in uno scenario post-apocalittico in cui gli unici superstiti sono teenager, mentre gli adulti sono simili a zombie. In queste circostanze il giovane Josh è alla ricerca della ragazza di cui è innamorato.

La serie

Cosa succederebbe se un’arma biologica trasformasse tutti gli adulti in zombie e lasciasse il mondo in mano ai teenager?

L’idea di partenza di Daybreak, la nuova serie Netflix i cui 10 episodi della prima stagione sono disponibili sulla piattaforma dallo scorso 24 ottobre 2019, sembra quella di un banale teen drama che potrebbe svilupparsi a cazzo di cane tra amori, misteri e altre cose poco probabili (avete presente The 100??). Da queste premesse invece Daybreak tira fuori qualcosa di realmente originale.

daybreak 2019 netflix serie tv

Il mondo è nel caos ed è chiaramente ispirato in primis all’universo di Mad Max e The Walking Dead, ma da qui la serie innesta uno stile che rimanda direttamente ai teen drama degli anni ’80 con rimandi per nulla velati a film come Una pazza giornata di vacanza, Breakfast Club, Sixteen Candles ma anche Ritorno al futuro.

In pratica Daybreak è l’incontro fra il cinema di John Hughes e l’universo di Mad Max

Se le citazioni di Ferris Bueller’s Day Off (Una pazza giornata di vacanza) sono limpide fin dalla scelta dell’attore Matthew Broderick nelle vesti del preside della scuola dei protagonisti, ai teen drama classici la serie si rifà soprattutto per il concetto di suddivisione degli adolescenti in sottogruppi ben delineati.

daybreak 2019 netflix serie tv

In questa società post-apocalittica infatti gli studenti della scuola superiore si sono divisi in piccole entità che riprendono le loro caratteristiche socio-culturali: sportivi, nerd, femministe ecc.

All’interno di questo scenario Daybreak ingrana e sorprende grazie ad uno stile cinico ed irriverente, in cui i personaggi continuano a sfondare la quarta parete ed i flashback si alternano all’assurda realtà.

I personaggi sono ben delineati e molto efficaci e gli sviluppi non sono mai banali grazie ad una sceneggiatura fresca e divertente.

daybreak 2019 netflix serie tv

Insomma, Daybreak è una serie senz’altro insolita che piacerà soprattutto agli amanti del cinema anni ’80 e ’90 e che porta indubbiamente un po’ di aria fresca all’interno del genere post-apocalittico.

Trailer:

Dove recuperarlo?

Se vi è piaciuto guardate anche…

Breakfast Club, Una pazza giornata di vacanza, Freaks and Geeks

Cosa dice la critica:

6,8/10
74%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
8.2
Aaron

Aaron

Laureato in Scienze storiche all'Alma Mater di Bologna e smanettone informatico, ma da sempre appassionato di cinema. È un vero onnivoro e non c'è genere che non apprezzi. Primo film visto al cinema: Jurassic Park. Film preferito: Harry ti presento Sally.