Godzilla II – King of the Monsters (2019): e Mothra si fa la doccia

Godzilla II – King of the Monsters è un film fantascientifico catastrofico del 2019 diretto da Michael Dougherty e sequel del film del 2014. Si tratta del terzo film del MonsterVerse della Warner Bros. di cui fa parte anche Kong – Skull Island.

La trama di Godzilla II – King of the Monsters (più o meno)

Sono passati 5 anni dalla distruzione di San Francisco da parte di Godzilla. L’organizzazione Monarch ha scovato 17 (si, 17!) mostri titanici in giro per il mondo. Una donna (malata di mente?), che fa parte di Monarch, viene rapita, insieme a Eleven di Stranger Things, da degli eco-terroristi. Nonostante non la obblighino, lei risveglia tutti i mostri incluso il più pericoloso di tutti, King Ghidorah. A placarli ci penserà Godzilla richiamato dal GodzSegnale!

Il film

Mi capita raramente di poter parlare non troppo bene di un film visto al cinema. Di solito non rimango deluso e posso dire di non esserlo rimasto neppure questa volta. Però… c’è un “però”! Da Godzilla II – King of the Monsters mi aspettavo esattamente quello che si è rivelato, ovvero una sorta di partita a Tekken con strane e colossali creature al posto di Yoshimitsu e Eddy Gordo. Un film che punta tantissimo all’aspetto visivo, se ne fotte della plausibilità e getta buona parte della sceneggiatura nel cesso. Ma è così che deve essere. E allora freghiamocene di dare seriamente un giudizio e lasciamo spazio alla farsa…

Godzilla II – King of the Monsters inizia proprio durante il casino di San Francisco dove in una famiglia muore, purtroppo, il famigliare sbagliato. Si fa un salto di 5 anni e scopriamo che Monarch gioca ancora con il fuoco…

Perchè dopo un viaggio a Skull Island e dopo aver devastato mezzo mondo non ha proprio imparato un cazzo

Così scopriamo che ci sono esattamente 17 mostri giganti in tutto il mondo e che… non vogliamo spoilerare…però vi diciamo solo che c’è una falena, immediatamente denominata Mothra, che viene addirittura disturbata dalle televisioni mentre si fa la doccia. Il resto è una meraviglia e i clichè si sprecano.

Godzilla 2 King of the monsters

Ovviamente c’è qualcuno che fa scelte profondamente sbagliate, con garanzia di sterminio del genere umano; i dispositivi non funzionano mai come dovrebbero; e molte altre cose interessanti. Se i dialoghi sembrano usciti da un film catastrofico da serata estiva di Rete 4, ciò che lascia ancora più allibiti è l’incapacità di tirar fuori qualcosa che non sia una faccia di tolla dai membri del cast.

Da Millie Bobby Brown che riesce a risultare odiosa e inutile a Ken Watanabe, cui ancora una volta spetta l’arduo compito di far trasparire enorme preoccupazione mentre dice “Gojira”; da Charles Dance, che Tywin Lannister ce fa na pippa, a Vera Farmiga in una delle sue peggiori interpretazioni. Si salva, forse, solo Kyle Chandler, perfetto eroe per caso da film di serie B. E se abbiamo dimenticato qualcuno è solo perchè volevamo.

Cambi di proporzioni, mostri che camminano sull’acqua e altre incongurenze si aggiungono al minestrone.

Che se fosse stato un film dei Pokémon gli avremmo dato almeno un 8 pieno!

…E che visivamente il film ha il suo fascino. Nulla di paragonabile alla regia di Gareth Edwards, ma è quello che ti aspetti da un film di mostri. Si perchè in effetti è un film di mostri… Se spegnete il cervello e vi lasciate andare al commento libero potreste anche godervelo. D’altra parte il cinema è anche questo.

Consigliato a: chi non ha altri programmi per il weekend.

Trailer:

Se vi è piaciuto guardate anche…

Godzilla (2014), Kong – Skull Island, … Sharknado

Cosa dice la critica:

6,8/10
39%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
6.3
Aaron

Aaron

Laureato in Scienze storiche all'Alma Mater di Bologna e smanettone informatico, ma da sempre appassionato di cinema. È un vero onnivoro e non c'è genere che non apprezzi. Primo film visto al cinema: Jurassic Park. Film preferito: Harry ti presento Sally.