I 10 animali più pagati nella storia del cinema

Al cinema si possono trovare attori cani e cani attori. Capita a volte che i primi guadagnino addirittura meno dei secondi: chi secondo voi ha il portafogli più gonfio, Nicoletta Braschi o Frank the Pug, il carlino di Man in Black? Ebbene, forse vi sorprenderà o forse no, ci sono stati animali nella storia del cinema pagati come vere e proprie star hollywoodiane. Ingaggiati, sotto contratto, talvolta con agenti. E se vi pare troppo, andate all’Agenzia delle Entrate a dire che una scimmia vi paga le bollette. Poi proseguite pure con l’articolo sugli animali più pagati.

10. Francis (il mulo parlante)

animali più pagati Francis

Attiva negli anni ’50, è una femmina di nome Molly, comprata dalla Universal da un tale di nome Les Hilton per appena 350$. Da lì ha iniziato a far girare i milioni, grazie alla sua capacità di “mimare” le parole, che facilitava il lavoro dei doppiatori.

9. Rin Tin Tin

animali più pagati Rin Tin Tin

Sfido chiunque a non averlo sentito almeno nominare. Salvato da un soldato americano durante la prima guerra mondiale, ha contribuito al successo della Warner Bros negli anni ’30. All’epoca il pastore tedesco, anziché il giornale, portava a casa 6000$ a settimana.

In seguito alla prima cerimonia degli Oscars, nel 1929, il New York Times scrisse che il cane fu nominato come Miglior Attore dall’Academy, ma non fu premiato in quanto animale. Nonostante la notizia risulti ad oggi smentita, il cane ha comunque avuto il privilegio di recitare nel primo film sonoro: Il cantante di Jazz.

8. Mushu (Frank the Pug)

animali più pagati Mushu

Frank the Pug (Man in Black) è interpretato da un carlino addestrato di nome Mushu. La sua voce nel film è data da Tim Blaney, mentre nella serie animata è doppiato da Eddie Barth. Il suo ruolo nel primo MIB fu talmente apprezzato da estendere la parte originaria destinata al sequel.

7. Pal (Lassie)

animali più pagati Pal

Torna a casa, Lassie, e attenta a non farti scippare! Quando il celebre romanzo iniziò a spopolare in America, la Metro Goldwyn Mayer ne acquistò i diritti per la realizzazione di un film, pagando il cane ben 4000$ a settimana (circa 51.000$ con la valuta odierna). Nessuno si aspettava che il cane di Rudd Weatherwax, proprietario ed educatore, sarebbe diventato un’icona mondiale. Eppure, se oggi chiamiamo Nemo un pesce pagliaccio, pensiamo ancora a Lessie di fronte a un Collie.

6. Jiggs (Cheeta)

animali più pagati Jiggs

Fu la celebre (e benestante) scimmietta Cheeta nel primo Tarzan (1930). Da non confondere con Mr. Jiggs, l’orangotango de Il libro della giungla.

5. Keiko (Willy)

animali più pagati Keiko

Catturato nel 1979 nelle acque islandesi, fu addestrato e messo in vendita per il settore dei parchi acquatici. Venne nominato “Keiko” (fortunato in giapponese) nel parco di Reino Aventura in Città del Messico. Lì l’orca era tenuta in condizioni pessime, in una piccola vasca d’acqua dolce, nella quale veniva aggiunto del sale da cucina.

Divenne noto grazie al strepitoso successo del film Free Willy – Un amico da salvare (2003), per il quale ricevette 36 milioni di dollari. Vennero poi rese note dalla Warner Bros le condizioni in cui era tenuto nel Reino Aventura, destando un’indignazione senza precedenti. In una proficua campagna per la sua liberazione furono raccolti ben venti milioni di dollari. Possiamo dire, quindi, che la trama di Free Willy si sia conclusa nel 2002, con il reale reinserimento dell’orca nell’habitat naturale.

4. Bart

animali più pagati Bart

Nato in uno zoo degli Stati Uniti, venne adottato da Doug e Lynne Seus, quando aveva appena 5 settimane di vita, e da loro allevato e ammaestrato. Recitando in film come Quattro zampe a San Francisco e molte serie tv, il grizzly arrivava a percepire 1 milione di dollari a ruolo. Tanto da dover ingaggiare un apposito agente. Nel 1990 è stato nominato ambasciatore globale de The Vital Ground Foundation, fondato dai Seus, per proteggere l’habitat degli orsi grizzly nel mondo.

3. Moose (Eddie)

animali più pagati Moose

Ebbe il ruolo di Eddie in Frasier, serie che fino al 2015 deteneva il record di Emmy vinti: ben 37. In seguito alla sua morte, il figlio Enzo prese il suo posto, nonché l’eredità di 10.000$ a stagione.

2. Terry

animali più pagati Terry

Per le riprese de Il Mago di Oz, il cane veniva pagato 125$ a settimana (oggi equivarrebbero a circa 2.200$), più di altri attori umani all’interno del cast.

1. Crystal

animali più pagati Crystal

Se Forbes dedicasse una lista alle scimmie, lei sarebbe in cima. Chi di voi ha visto Una notte da leoni, o Una notte al museo, di certo se la ricorda. Per il suo ruolo nella serie tv Animal Pratice, ha guadagnato ben 12.000$ a episodio, totalizzando nel 2008 circa 108.000$. Inutile dire che anche in questo caso il proprietario ha dovuto assumere un agente.


Fonti:

hollywoodreporter.com
firstent.org
bizfluent.com
wikipedia.org

Rosario

Rosario

Emigrato dalla Calabria all'età di due anni, ha lasciato alle spalle la campagna trasferendosi in città. Dovendosi adattare alla nuova lingua, trova nel cinema un mezzo per condividere gusti e opinioni. Predilige fin da giovane il genere horror, trascorrendo interi pomeriggi a terrorizzare il fratello minore. Oggi studia psicologia.