Eternal Sunshine of the Spotless Mind (2004): una questione di frames

Eternal Sunshine of the Spotless Mind (in italiano tristemente Se mi lasci ti cancello) è un film drammatico del 2004 diretto da Michel Gondry e con protagonista Jim Carrey e Kate Winslet. 

La trama di Eternal Sunshine of the Spotless Mind

Joel e Clementine sono una coppia sui generis, strana ma funzionale. Un giorno però qualcosa va storto e Clementine decide di sottoporsi ad un trattamento per farsi cancellare la memoria. Disperato Joel decide di fare altrettanto, ma si riscopre più innamorato che amareggiato.

Il film

In questa storia d’amore apparentemente banale, scopriamo le vicende di Joel e Clementine al rovescio, in un gioco di scatole cinesi di pregevole fattura. Le transizioni miste a libere associazioni dal punto di vista di Joel, danno al film un ritmo interessante, senza introdurre esagerazioni di effetti ottici. Complice, ovviamente, anche il budget ridotto previsto dalla regia di Gondry.

 

Il vero motore della vicenda è tuttavia Clementine. Una ragazza eccentrica e passionale, a cui piace giocare molto coi pensieri delle persone. Un vulcano di idee, che non ha paura di correre su di una lastra di ghiaccio pericolante, piuttosto che prendere un treno senza apparente destinazione. Il tipo di ragazza volubile che è intrigante da un lato, inquietante dall’altro. E’ proprio il dualismo di personalità di Clementine ad indurre in Joel sentimenti contrastanti, a cavallo tra attrazione e repulsione, voglia di dimenticare e ricordare.

La struttura a guscio del film lo rende scorrevole, i personaggi secondari (tra cui riconoscerete Hulk, Mary Jane e Frodo) sono funzionali alla causa e fungono da deterrente per la vicenda principale, inoltre aprono ulteriori spazi al panorama introspettivo della narrazione. Unico neo è forse quello della traduzione del titolo, la cui versione originale Eternal Sunshine of the Spotless Mind (L’eterno bagliore di una mente immacolata) sarebbe stato senza dubbio più adatto di un banale e americanissimo “Se mi lasci ti cancello”.

Beati gli smemorati, perché avranno la meglio anche sui loro errori.

In conclusione

Eternal Sunshine of the Spotless Mind è indubbiamente una perla rara del cinema romantico. Si tratta di uno dei punti più alti della carriera attoriale di entrambi i protagonisti, Jim Carrey e Kate Winslet, nonché di uno dei focus più interessanti ed intelligenti sulle difficoltà della vita di coppia e sul sapersi dire addio. Il tutto sempre con eleganza, frizzantezza e poco essere melenso. Sicuramente da mettere nel cassetto dei film da vedere!

Consigliato a: chi ama tutto l’anno e non solo a San Valentino

Trailer:

Dove recuperarlo?

just watch

Cosa dice la critica:

8,3/10
93%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
8.3
Alessandro

Alessandro

Bolzanino di adozione, cresciuto a pane e Guerre Stellari, lo studio di Psicologia pare essere solo una copertura. Ama il genere biografico. Bambinone come Robin Williams in Jack, convinto come Ben Stiller in Zoolander e caparbio come Emile Hirsch in Into The Wild.