Mozart in the Jungle: quando la musica la fa da padrona

Come prima comparsa nel blog, mi sembrava giusto farlo con qualcosa che fondesse la mia passione per le serie tv e il mio essere e non c’è niente di meglio di Mozart in the jungle!

Uscita: 2014
Puntate: 30
Stagioni: 3
Rete: Amazon video
Autori: Roman Coppola, Jason Schwartzmann, Alex Timbers, Paul Weitz
Attori: Gael Garcia Bernal, Lola Kirke, Bernadette Peters, Malcolm McDowell
Hailey, una giovane oboista talentuosa e ambiziosa, punta a entrare nella New York Symphony Orchestra. La seconda violoncellista dell’orchestra Cynthia le fa da mentore e la introduce nel mondo tanto desiderato, pieno di vicissitudini e con un cambio di direttore d’orchestra da affrontare.
Il veterano Thomas Pembridge si ritira dalla direzione, accettando un posto nel consiglio di amministrazione. Al suo posto arriva Rodrigo De Souza, un prodigioso e carismatico direttore sudamericano, che subito si guadagna la simpatia e la stima degli orchestrali, ma non interamente quella dell’amministrazione. Dovrà conquistare il suo predecessore alla costante ricerca di attenzioni, la presidente dell’Orchestra Gloria – spesso in disaccordo con le scelte artistiche del Maestro – e stringerà uno stretto rapporto con Hailey, rapporto che sarà d’aiuto a entrambi nella loro ascesa alla New York Symphony.

 

 

Serie di Amazon Video sconosciuta ai più e vincitrice nel 2016 di un Golden Globe come miglior serie musicale o commedia, è basata sulle memorie di un’oboista professionista intitolate Mozart in the Jungle: Sex, Drugs, and Classical Music. Arrivata in Italia grazie a Sky Atlantic (però ora le prime 2 stagioni sono anche su Amazon Prime Video), vede tra i protagonisti un insolito Malcolm McDowell (l’Alexander DeLarge di Arancia Meccanica) e un eccezionale Gael Garcia Bernal, volto noto per I diari della motocicletta e premiato insieme alla serie con un Golden Globe come miglior attore in una serie musicale o commedia. Per rendere il mondo musicale più autentico, nel corso delle puntate sono presenti dei cameo di vere star della musica classica, come Gustavo Dudamel – direttore da cui hanno preso spunto per il personaggio di Rodrigo – e Lang Lang, solo per citare i più popolari.
Gli episodi sono delle vere e proprie pillole di musica e divertimento della durata di 25-30 minuti, con qualche piccola incursione amorosa. Quindi, se amate la musica classica, se siete curiosi di capire cosa si cela dietro le grandi orchestre, o più semplicemente siete alla ricerca di qualcosa di leggero da guardare senza troppo impegno, Mozart in the Jungle è la serie perfetta.
Voto: 8
Ilaria

Ilaria

Figlia di quegli anni '90 che hanno partorito le boyband, ma anche Twin Peaks. Cinefila in erba, musicista di giorno e divoratrice di serie tv la notte