Mank (2020): la verità dietro a Quarto potere

by Andrea Croce
0 commento

Mank è un film del 2020 diretto da David Fincher, con protagonisti Gary Oldman, Amanda Seyfried e Lily Collins. Disponibile su Netflix a partire dal 4 dicembre.

La trama di Mank

Herman Mankiewicz detto Mank e’ uno scrittore e sceneggiatore dell’epoca d’oro di Hollywood. Orson Welles giovane rampante in ascesa gli affida il compito di scrivere una sceneggiatura che poi diventerà Quarto Potere. Mank in questa storia inserirà molti personaggi basati su figure realmente esistite.

Il film

Mank è una dichiarazione d’amore verso il cinema, fatta da chi la ama per un pubblico cinefilo. Mank ha avuto una realizzazione abbastanza travagliata. Scritto dal padre di David Fincher, Jack, negli anni ’90, originariamente doveva vedere protagonista Kevin Spacey. Il lavoro non è andato in porto, cosi Fincher ha dovuto aspettare vent’anni e Netflix per realizzare il film e rendere omaggio anche al padre scomparso.

Non so se un film come Mank avesse potuto avere successo in sala. Probabilmente l’uscita in streaming è stata la diffusione migliore possibile per questa pellicola. Le produzioni Netflix, specialmente di film, sono di qualità molto altalenante, ma in questo caso grazie anche alla mano di Fincher ci troviamo di fronte un prodotto davvero ben riuscito.

Ogni volta che ci mostra Welles, Fincher si rifà alle inquadrature dei suoi film

Mank (2020): la verità dietro a Quarto potere 5

Mank non è un film facile ne immediato. Presuppone comunque  una certa conoscenza del cinema classico. Inutile dire che un rewatch di Quarto potere ed in generale dei film di Welles è consigliatissimo.

Il film parte con una prima mezz’ora vorticosa, dai dialoghi frizzanti e pungenti. Soffre un po’ di una parte centrale macchinosa, per riprendersi infine con una mezz’ora finale coinvolgente e commovente.

Mank (2020): la verità dietro a Quarto potere 6

Dal punto di vista della sceneggiatura Fincher padre sceglie di ricalcare la struttura di Quarto potere, con flashback che si inseriscono nel racconto. I dialoghi sono ricchi di giochi di parole e doppi sensi, che appunto se non si ha una buona conoscenza del cinema potrebbero sfuggire, ovviamente è consigliatissima la visione in lingua originale proprio per non perdere queste sfumature.

Nella messa in scena David Fincher usa molto gli stilemi del cinema classico americano. Addirittura ogni volta che deve inquadrare Orson Welles si rifà specificatamente alle inquadrature dei suoi film. Basti vedere come lo riprende spesso con un angolo olandese, marchio di fabbrica di Welles.

Fincher ha dovuto aspettare vent'anni e Netflix per rendere omaggio al padre scomparso

Di Mank viene fuori un ritratto non sempre lusinghiero. Uomo di grande talento che sembra far di tutto per rovinare la continua fiducia che gli viene data da produttori e registi. In tal senso ci viene mostrato un mondo del cinema come frutto di lavoro di squadra, come prodotto artigianale. I produttori specialmente, Irving Thalberg, non vengono visti come dittatori ma come mecenati che vogliono far sognare gli spettatori, dargli qualcosa da ricordare.

È paradossale come un film come Mank dedicato al cinema sia uscito proprio nell’anno della più grande crisi per l’industria cinematografica. Quindi che Mank sia non il canto del cigno di un’epoca finita, ma il lavoro che faccia tornare la voglia di sognare insieme in una sala buia.

E se vi piacciono i film sul cinema leggete questa top 10.

Trailer

Se vi è piaciuto guardate anche...

Dove recuperarlo?

spider-man

Cosa dice la critica

rotten tomatoes

88%

imdb

7,4

Mank (2020): la verità dietro a Quarto potere 8

Titolo italiano: Mank

Trama: Herman Mankiewicz detto Mank e’ uno scrittore e sceneggiatore dell’epoca d’oro di Hollywood. Orson Welles giovane rampante in ascesa gli affida il compito di scrivere una sceneggiatura che poi diventerà Quarto Potere. Mank in questa storia inserirà molti personaggi basati su figure realmente esistite.

Data di uscita: January 17, 2021

Paese: USA

Durata: 131 min.

Regia: David Fincher

Attori: Gary Oldman, Lily Collins, Charles Dance, Arliss Howard, Amanda Seyfried, Tom Burke

Genere: Drammatico

Totale
8/10
8/10
  • Trama - 7/10
    7/10
  • Realizzazione - 9/10
    9/10
  • Impatto - 8/10
    8/10

Potresti adorare anche...