Johnny English colpisce ancora (2018): purtroppo…

by Lorenzo
0 commento

Johnny English colpisce ancora è un film del 2018 diretto da David Kerr, con Rowan Atkinson, Olga Kurylenko e Emma Thompson.

La trama di Johnny English colpisce ancora

Johnny English torna in azione quando le identità degli agenti infiltrati in Gran Bretagna viene rivelata via Internet. Le sfide della tecnologia moderna non frenano la spia del secolo.

Johnny English

Perché?

Questa è la vera domanda: perché questo film?

Dove Johnny English è riuscito a diventare un classico istantaneo per la forza comica e la capacità di ridere dei cliché dei film di spionaggio con la spia gentiluomo, già il secondo mancava della stessa freschezza, nonostante fosse passato discreto tempo tra i due film.

Questo terzo capitolo, purtroppo, fatico a comprendere a quale pubblico sia rivolto. Se ai fan di Mr. Bean/Atkinson, nella speranza di vedere della grande commedia, allora andare al cinema dev’essere stato come un furto per loro. Se invece rivolto ai fan del primo “English”, lo stesso. Questo personaggio non incarna in chiave comica una serie di cliché e situazioni di spionaggio. Tutto il film è un susseguirsi di cliché che non fanno ridere. Ultimo, se rivolto agli over 50, con problemi con la tecnologia e il tentativo di farli sentire inclusi e non delle matuse, mi chiedo, c’era bisogno di questa sceneggiatura, con questo attore che interpreta questo personaggio? Detto onestamente, la qualità delle battute e delle gag è talmente bassa che la si intuisce prima ancora che si venga a creare la situazione. Il semplice fatto che il personaggio di English dica una spacconata (con tono altezzoso, non macho) o il fatto che si elenchino i gadget per la missione, è già chiaro che con ognuno di loro ci sarà un problema.

Johnny vs. English

C’è un colossale abisso tra il “Johnny di questo Johnny English colpisce ancora e il primo “English”. Il secondo era un sognatore, un personaggio parecchio imbranato che voleva mettersi in gioco per essere una vera “spia”, sperando qualcuno riconoscesse il suo valore. “Johnny” invece è un povero sfigato, volutamente idiota, dove non la gag o l’equivoco lo portano al successo o all’insuccesso, ma una semplice e generica fortuna.

Oltre al fatto che come già detto le gag sono prevedibili e non fanno ridere, uno dei problemi ad esso legati è la mancanza dei tempi comici. In fondo, va bene che una gag sia prevedibile a volte, crea tensione nello spettatore, immaginando come possa evolvere. Ma quando si ha un montaggio pessimo, che non rispetta i tempi comici, finisce che il film fa venire sonno. La gag migliore probabilmente si riduce a un cameriere che scivola su una oliva, perché il montaggio era ottimo ed era il seguito semi imprevisto di una gag brutta di poco prima.

Johnny English

La tecnologia

Io trovo incredibile che dopo 30 anni che i computer sono parte integrante della vita e del lavoro di una grossa fetta di popolazione e da 10 e passa anni che esistono dispositivi “smart”, ci sia il bisogno di mettere un tablet lanciato a mo’ di frisbee, perché non si sa come usarlo… Sul serio?

Possibile che al cinema ci sia il bisogno di esprimere la paura di non capire la tecnologia e di sdrammatizzare in maniera ridicola? Possibile che gli hacker sono dei super geni che parlano con Siri e hackerano il Regno Unito tenendo le mani in tasca? Che il Primo Ministro Britannico non sappia una fava di sicurezza del proprio paese e regali i dati di una nazione, così… a caso? Non fraintendetemi, i personaggi frivoli o volutamente goffi fanno ridere. Faceva ridere la Regina Elisabetta nel primo Johnny English che si rifiuta di abdicare con una pistola puntata alla testa, ma firma immediatamente se si minaccia il suo Corgi. È surreale e fa ridere per quello. In Love Actually fa ridere Hugh Grant come Primo Ministro Britannico innamorato e un po’ imbranato ma che cerca di mantenere un senso di ufficialità. Fa ridere perché è umano.

“La mancanza di tecnologia e gadget vogliono essere la rivincita degli “anziani” (?)”

La mancanza di tecnologia e gadget vogliono essere la rivincita degli “anziani” (?) che riescono ancora a fare un ottimo lavoro “alla vecchia maniera”. In pratica tutto il film è incentrato su quello… In Johnny English Colpisce Ancora non si ha un gran che di trama e di filo logico. Tutto succede… perché si.

Ma potrei andare avanti parecchio, ma non ne vale la pena, avete capito. Non serve dire che vengono messi informazioni di trama per poi sparire. Non serve dire che alcune gag non hanno nemmeno un inizio, non si capisce perché o come qualcosa sia successo,  evidentemente avranno tagliato una scena. Non serve dire che alcune gag non hanno senso e non fanno ridere perché sono fuori contesto.

Potete vedere il trailer qui sotto. È fondamentalmente uno showreel delle gag migliori…

In ultimo, non voglio togliere nulla ai poveri attori: ce la mettono tutta e hanno fatto un gran lavoro nonostante la sceneggiatura e la piattezza dei personaggi affidatogli. Poi il montaggio ha fatto schifo e addio pure al ritmo della narrazione.

Veramente imbarazzante

Johnny English

Consigliato…

… no, no. No!

Trailer:

Dove recuperarlo?

just watch

Cosa dice la critica:

Johnny English colpisce ancora (2018): purtroppo... 5 6,2/10
Johnny English colpisce ancora (2018): purtroppo... 6 37% – 49%

Johnny English colpisce ancora (2018): purtroppo... 7

Titolo italiano: Johnny English Colpisce Ancora

Trama: Johnny English torna in azione quando le identità degli agenti infiltrati in Gran Bretagna viene rivelata via Internet. Le sfide della tecnologia moderna non frenano la spia del secolo.

Data di uscita: October 21, 2020

Paese: Regno Unito, Francia

Durata: 89 min.

Regia: David Kerr

Attori: Rowan Atkinson, Olga Kurylenko, Emma Thompson

Genere: Spionaggio, Commedia, Azione, Avventura

Totale
3/10
3/10
  • Trama - 4/10
    4/10
  • Realizzazione - 3/10
    3/10
  • Impatto - 2/10
    2/10

Potresti adorare anche...