Luglio 13, 2020

1917 (2019): un grande esempio di cinema

1917 film 2019

1917 è un film del 2019 diretto da Sam Mendes ed interpretato da George MacKay, Dean-Charles Chapman, Mark Strong, Andrew Scott, Richard Madden e Benedict Cumberbatch. Il film ha ricevuto 10 nomination e ha vinto 3 Oscar: miglior fotografia, sonoro ed effetti visivi.

La trama di 1917

6 aprile 1917. Due soldati britannici durante la Prima guerra mondiale devono attraversare la “terra di nessuno” per portare un messaggio ad un battaglione ed evitare che finiscano nella trappola dei tedeschi. Sarà una corsa contro il tempo.

Premessa: il piano sequenza

Il piano sequenza è una tecnica di ripresa che consiste nel girare una scena da attacco a stacco in un’unica inquadratura. Cos’è questa moda dei piani sequenza? Sembra che ci sia una vera gara in corso. Una sfida iniziata decenni fa (ricordiamo il celebre Nodo alla gola di Hitchcock), ma che negli ultimi anni è diventata un fenomeno, tanto che anche il grande pubblico comincia ad interessarsi di questa tecnica. Sarà perchè True Detective ne ha portato un esempio grandioso anche in televisione o perchè La La Land ci ha regalato una delle sequenze musicali più belle degli ultimi anni, o ancora perchè due registi messicani si sono serviti di uno dei più grandi direttori della fotografia di sempre, Emmanuel Lubezki, per realizzare due film con i piani sequenza più celebri degli ultimi anni (Gravity e Birdman).

1917 (2019): un grande esempio di cinema 1

Insomma questo piano sequenza ce lo ritroviamo ovunque, così come nel film 1917. Però torniamo un attimo indietro…

Il film

Definirei 1917 un film in 3D senza il 3D. Uno schiaffo alle inutili versioni tridimensionali del cinema post-Avatar. Ti siedi in sala e… ehi dove sono i miei occhiali 3D!? Non servono. Il film 1917 è un’esperienza cinematografica innovativa, senza precedenti, con un unico paragone: Mad Max Fury Road. Entrambi sono film in costante movimento, entrambi sono esempi di costruzione cinematografica completa dove ogni elemento, dalla ripresa al suono, dalla costruzione scenica alla colonna sonora, sono perfettamente coinvolti e legati. Mad Max Fury Road era un grande film, un film figo; 1917 è un film potente.

1917 film 2019

Costruito come una corsa contro il tempo di due soldati qualunque in un ambiente in cui ci si può aspettare qualunque cosa, il film di Sam Mendes cambia faccia diverse volte durante le sue 2 ore e rotte. È un dramma, un film di guerra, un’avventura, un film d’azione. Il suo ritmo è incessante, la sua tecnica efficace.

Torniamo quindi al piano sequenza. 1917 è ideato come un montaggio di due piani sequenza con uno stacco temporale intermedio perfettamente inserito nel contesto della trama. Questo fa si che dall’inizio e fino a metà del film, e poi dalla metà fino alla fine, l’azione scorra in tempo reale permettendo al pubblico di vivere l’angoscia dei protagonisti. In realtà i piani sequenza sono molti di più e sono montati tra loro in modo impercettibile. Se inizialmente i più curiosi cercheranno di contare i vari stacchi (difficile, ma non impossibile), ben presto sarà impossibile non farsi travolgere da ciò che succede.

L’espediente tecnico è proprio il fattore che crea l’effetto di tridimensionalità di cui parlavamo sopra

Ciò che intendo è che la sincronia temporale tra spettacolo e narrazione è aumentata dall’effetto del piano sequenza, creando un’originale senso di inclusione dello spettatore nel film stesso e la sensazione di essere parte dello stesso spostamento spaziale dell’azione. Vi siete persi? In poche parole il fatto che l’azione sia in tempo reale e il film sia girato in piano sequenza ci fa immedesimare talmente tanto nella scena da sentirci al fianco dei due protagonisti e parte dei loro spostamenti.

1917 film 2019

1917 è un ottimo esempio di quello che il cinema è in grado di produrre. Una perfetta integrazione tra tutti gli elementi tecnici e artistici che possono rendere grande un film. Sorprende come in un’unica sequenza si possa passare da una città devastata ad un bosco, da una cava inquietante ad un prato tranquillo.

Certo, è un film di regia e di fotografia (Sam Mendes e Roger Deakins compiono qualcosa di grandioso) e questi due Oscar li darei già per impachettati, ma, ammesso che il film vinca anche la statuetta principale, direi che 1917 può portarsi a casa almeno 6 Academy Awards, aggiungendo production design, montaggio sonoro e colonna sonora.

Il commento di Luca N.

Un film che vive sul filo della tensione per tutta la sua durata. Toccante, d’impatto e dai tanti significati. Una corsa contro il tempo, contro tutto e tutti, contro le difficoltà, i nemici, l’ambiente circostante. Ci insegna la tenacia, il non mollare mai e che l’impossibile è solo nella nostra testa, perché se si è mossi da valide motivazioni si può riuscire in tutto anche in cose che all’apparenza sembrano “mission impossible”. Un film che mi piace perché racconta il lato umano, personale ed emozionale della guerra, piuttosto che il lato prettamente militare e tecnico/strategico. Una pellicola da vedere e rivedere che vi farà passare due ore di grande cinema e che vi farà uscire dalla sala più ricchi di quanto lo eravate quando siete entrati.

1917 (2019): un grande esempio di cinema 2

Il commento di Marco R.

Destinato a diventare non solo il capolavoro di Sam Mendes, ma anche uno del cinema.

Uscito dalla sala domandavo al mio collega Aaron quanto sarebbe bello poter vedere un docufilm unicamente riguardante l’utilizzo della telecamera in 1917.
Il film, girato per sembrare in mono sequenza, è pulitissimo, sembra di vivere veramente la battaglia e la vita sofferente nelle trincee. Più volte lungo il corso della pellicola mi sono sentito soffocato ma anche entusiasta di come un film potesse ritrarre una scena di guerra.

Nella storia del cinema non credo esistano altri titoli in grado di buttarti in mezzo al campo di combattimento in questo modo. Inoltre, a mio parere, è bellissima la struttura circolare adottata dal film per descrivere esattamente come fosse la vita dei soldati, un attimo prima nella quiete e quello dopo nella tempesta.  Inoltre vi prego di accendere un cero per il nostro amico Benedict, costretto a rimanere ore ed ore all’interno del bunker in attesa della lettera.

1917 film 2019

Il commento di Andrea

E’ impossibile negare il fatto che 1917 sia un buon film. Non ci sono carenze o mancanze evidenti in questa produzione. Il problema è che Sam Mendes non sa esattamente che film fare. Non prende né la strada dell’azione pura (per intenderci come Mad Max Fury Road o Apocalypto) né la strada dell’approfondimento (vedi Dunkirk). Quello che ne esce fuori è un Salvate il soldato Ryan in piccolo. Dopo l’incipit iniziale folgorante, l’idea del piano sequenza diventa stancante perché non sorretta da un ritmo tale da fartene dimenticare. La regia da invisibile diventa stucchevole. Purtroppo dopo venti minuti il film si blocca. Quando dovrebbe subentrare l’interesse per i personaggi oppure una riflessione sulla guerra tutto questo non accade. La storia ed i personaggi vanno avanti per inerzia. A nulla servono i tre camei di attori affermati, Colin Firth, Benedict Cumberbatch e Mark Strong. Le loro apparizioni non riescono a dare quello spessore necessario di cui la pellicola avrebbe bisogna. Per l’ennesima volta Sam Mendes dimostra di essere un ottimo regista ma non un autore. Voto: 7

1917 film 2019

Consigliato a: chi vuole passare 2 ore di tensione

Trailer:

Se vi è piaciuto guardate anche…

Dunkirk, Salvate il soldato Ryan, Orizzonti di gloria

Cosa dice la critica:

1917 (2019): un grande esempio di cinema 3 8,6/10
1917 (2019): un grande esempio di cinema 4 89%

1917 poster locandina cinema a gennaio

Titolo italiano: 1917

Trama: 6 aprile 1917. Due soldati britannici durante la Prima guerra mondiale devono attraversare la "terra di nessuno" per portare un messaggio ad un battaglione ed evitare che finiscano nella trappola dei tedeschi. Sarà una corsa contro il tempo.

Paese: USA, Regno Unito

Durata: 119 min.

Regia: Sam Mendes

Attori: George MacKay, Dean-Charles Chapman, Mark Strong, Andrew Scott, Richard Madden, Benedict Cumberbatch

Genere: Guerra, Drammatico

Totale
9.2/10
9.2/10
  • Trama - 7.5/10
    7.5/10
  • Realizzazione - 10/10
    10/10
  • Impatto - 10/10
    10/10