The Voices (2014): le due voci della coscienza

The Voices è un film del 2014 diretto dalla regista franco-iraniana Marjane Satrapi, al suo primo lungometraggio in lingua inglese. Il film è una commedia nera con protagonista Ryan Reynolds, affiancato da Anna Kendrick, Gemma Arterton e Jacki Weaver.

La trama di The Voices

Jerry è un uomo tranquillo malato di schizofrenia, che controlla grazie a farmaci anti-psicotici. Lavora presso una fabbrica di vasche da bagno, ottenuto grazie all’aiuto della sua psichiatra, e si innamora di una sua collega. Ma nella sua vita fin troppo ottimista, controllata dai farmaci, è vittima di allucinazioni in cui sente i suoi animali domestici parlargli. Il gatto Mr. Whiskers lo vuole convincere di essere un serial killer, mentre il cane Bosco cerca di portarlo sulla retta via. Quando un omicidio sconvolge la cittadina in cui vive, Jerry si ritrova in una serie di situazioni in cui non saprà più distinguere la realtà dalla fantasia.

the voices

Il film

Chi mi conosce sa bene quale opinione io abbia di Ryan Reynolds: un attore in grado di adattarsi a qualsiasi ruolo, sia questo l’action/ fumetto comico-splatter, il lungometraggio drammatico o il thriller soprannaturale.

Purtroppo stavolta, nonostante l’idea di base sia decisamente interessante e con un enorme potenziale, la presenza del buon Reynolds non è sufficiente per rendere memorabile questo film. The Voices è, purtroppo, un film dal ritmo molto lento e spesso zoppicante. Diciamo pure che, molto probabilmente, quello di cui si sente la mancanza sono proprio quelle scene e quelle gag tipiche delle commedie dark, che sfociano in momenti di pura follia o di totale ribaltamento della situazione (quelle cose un po’ alla Signora ammazza tutti, per capirci).

Il ruolo del cane e del gatto è in verità abbastanza marginale, quando invece si poteva probabilmente spingere molto di più sulla schizofrenia del protagonista, portandolo a vivere situazioni e a scelte decisamente più estreme e d’impatto.


The Voices merita comunque una visione, ma probabilmente non entrerà nella vostra collezione Blu Ray.

Consigliato a:

Chi vuole completare la visione della filmografia di Ryan Reynolds, chi non sa come passare una sera dove non abbia nulla da fare.

Trailer

 

Dove recuperarlo

just watch

Cosa dice la critica

imdb 6.4/10

rotten tomatoes critica 75%.  – pubblico 56%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
6.0
Mattia

Mattia

Programmatore di giorno, musicista di notte, affronta il tram tram della vita quotidiana a colpi di cassa e rullante