Ven. Dic 13th, 2019

Casablanca (1942): l’amore che non finisce

Casablanca è un film drammatico e romantico del 1942 diretto da Michael Curtiz, ambientato nell’omonima città del Marocco durante la Seconda Guerra Mondiale, con Ingrid Bergman e Humphrey Bogart.

La trama di Casablanca

Rick Blaine (Humphrey Bogart) è il proprietario e gestore di un locale nella capitale marocchina, dopo essere dovuto fuggire dagli Stati Uniti in cui era nato a causa delle sue attività di contrabbando e combattimento in guerra. È un uomo cinico e disinteressato alla guerra che sta ormai comprendendo virtualmente tutto il mondo, dedicato alla sua vita privata e poco altro.

Un giorno nel Rick’s Cafè Americain entra una coppia appena scappata dall’Europa che cerca conforto in una zona neutrale come il Marocco, al tempo sicura perché colonia francese.

L’uomo è Victor Laszlo, un leader della resistenza ricercato dalla Gestapo.
La donna è Ilsa Lund (Ingrid Bergman) , una profuga norvegese.

Lei e Rick si riconoscono, all’insaputa dell’attuale marito avevano avuto una relazione a Parigi durante l’occupazione tedesca, e poi si erano persi di vista.

Il film

Casablanca si sviluppa incrociando una storia di guerra e di resistenza con una delle storie d’amore più famose dell’era classica di Hollywood, se non la più famosa.

Dalla pellicola sono uscite tantissime citazioni rimaste nella mente del pubblico ancora ad oggi, e nonostante si avvicini l’ottantesimo anniversario della sua uscita non è mai stato accantonato nella memoria collettiva.

Un po’ per la storia, un po’ per l’interpretazione Casablanca resta un mix perfetto di tutti gli elementi base che compongono un film. È difficile dire qualcosa che non sia ancora stato detto su questa pellicola studiata e analizzata e ristudiata, se non sottolineando la sua importanza e incoraggiando chi non dovesse averlo mai visto a buttarsi.
Quando devo scrivere questi articoli su film “classici” finisco sempre per dire che quello che sto consigliando può sfatare tutti i miti sui film vecchi e noiosi e aiutare ad avvicinarsi a questo tipo di storie, e non è mai tanto vero quanto nel caso di Casablanca.

 

Consigliato a:  amanti di spie, criminali e storie d’amore impossibili

Trailer:

Dove recuperarlo?

just watch

Cosa dice la critica:

8.5/10
98%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
9.3