Searching (2018): sparizioni nell’era internet

Searching è un thriller del 2018, diretto da Aneesh Chaganty, al suo debutto come autore e regista di un lungometraggio, con John Cho e Debra Messing.

La trama di Searching

David, rimasto recentemente vedovo, un giorno si accorge della scomparsa della figlia sedicenne e attraverso il laptop di lei cerca di capire cosa potrebbe esserle successo.

Il mistero della scomparsa di Margot permette così al padre di scoprire non solo dove potrebbe essere finita, ma di scoperchiare tutti i lati che una ragazza adolescente e che ha da poco perso la madre non riesce o non vuole condividere con il genitore rimasto.

David verrà così portato a dubitare di tutto ciò che crede sicuro.

Il film

Searching è realizzato in un modo abbastanza particolare: tutto ciò che vediamo sono le schermate di computer, che attraverso siti, ricerche, video e videochiamate ci raccontano la storia della famiglia Kim e le indagini per il ritrovamento della figlia Margot.

Quello che può sembrare una “trovata” per rendere un film unico per forza e avere una facile tagline pubblicitaria è però perfettamente realizzato in questa situazione. Il motivo è che è evidente non è stato realizzato un copione e poi deciso “ora questo lo facciamo vedere attraverso il computer”, ma che il progetto sia stato pensato, scritto e prodotto con intento e precisione: la storia è interessante e intrigante, ma si presta perfettamente a questa cornice narrativa che fornisce qualcosa in più rispetto a una realizzazione “classica”.

Searching però non è solo “il film del computer”: la tensione è sempre alta ed è impossibile non farsi prendere dalla ricerca di David, sia per i continui colpi di scena sia per l’evoluzione del rapporto fra padre e figlia.

Ben diretto, prodotto e recitato, tiene incollati allo schermo per tutta la sua durata, soddisfacendo la voglia di un bel mistero e un film intelligente.

 

Consigliato a:  chi ha voglia di vedere un thriller intelligente e originale

Trailer:

Dove recuperarlo?

just watch

Cosa dice la critica:

7.7/10
92%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
9.0
Lisa

Lisa

Le piacciono i film che fanno piangere e le peggiori canzoni pop... in quest'ordine