Pokémon Detective Pikachu (2019): buona la prima, ma speriamo meglio la seconda

Pokémon Detective Pikachu è un film fantasy del 2019 diretto da Rob Letterman ed è il primo film live action ambientato nell’universo dei Pokémon della Nintendo.

La trama di Pokémon Detective Pikachu

Recatosi a Ryme City dopo la misteriosa scomparsa del padre, Tim inizierà ad indagare insieme al Pikachu del genitore.

Il film

Da “pika pika” alla voce di Ryan Reynolds il passo è breve. Dopo oltre 20 anni dalla nascita dei Pokémon ecco finalmente arrivare nei cinema un film live action basato sul noto franchise.

Pokémon Detective Pikachu in realtà non si basa sui videogiochi classici in cui il protagonista girava il mondo ad acchiappare appunto i Pokémon e cercava di diventare un campione. Bensì ad un titolo minore della Nintendo che si chiamava Detective Pikachu e aveva una trama simile a quella del film in questione.

Una strana scelta quella di evitare quasi totalmente i combattimenti fra Pokémon, tanto apprezzati dai fan, e sviluppare una storia in questo mondo tanto complesso partendo in media res.

pokémon detective pikachu

Di fatto Pokémon Detective Pikachu dà per scontata la nostra conoscenza delle creature (o non gli interessa proprio) e ci fa piombare in una città in cui è stato raggiunto il completo equilibrio tra umani e Pokémon, che vivono in simbiosi evitando i combattimenti. Ovviamente questo equilibrio si potrebbe frantumare a causa di qualche pazzo esperimento, ma il mistero alla base del film è un escamotage per presentarci i vari Pokémon tra luci e ombre.

Un film per tutti

È proprio questa scelta che lo rende un film adatto a tutti, anche a chi non ha una grande conoscenza delle famose creature. I fan più accaniti saranno soddisfatti soprattutto per vedere finalmente in live action i personaggi più amati. I bambini ovviamente impazziranno.

Il film rinuncia molto all’azione e ai vari “poteri” dei Pokémon, dedicandoci solo un paio di spettacolari sequenze. Tra tutte quella dei Torterra. Ottima invece la scelta di affidare la voce di Pikachu a Ryan Reynolds. Elemento che dà quel tocco di comicità surreale e diverte ancora di più.

pokémon detective pikachu

Cosa non va?

Da fan posso dirmi soddisfatto di aver finalmente visto realizzare un film live action basato sui Pokémon. Questo è Pokémon Detective Pikachu. È stato fatto, ma è stato fatto bene?

Il film segue una strada in grado di accontentare tutti, ma da amante dei videogiochi avrei voluto vedere meno minchiate e più omaggi e ammiccamenti. Il film appiattisce e rimescola tutto l’universo Pokémon, introducendoci in modo freddo a questo mondo, senza davvero rendere giustizia al franchise. Non sarebbe stata male qualche citazione in più, soprattutto considerando il lavoro che aveva fatto Rob Letterman con il primo capitolo di Piccoli Brividi.

Ma la cosa che più stupisce è la realizzazione dei Pokémon in una CGI altalenante dal risultato non pienamente riuscito (soprattutto il pelo poteva essere animato meglio).

Il film funziona abbastanza, ma provoca qualche sbadiglio. Speriamo che possa migliorare nel sequel già annunciato.

Piccola chicca: nell’appartamento del padre di Tim c’è un televisore acceso che sta trasmettendo lo stesso film che guarda Kevin in Mamma ho perso l’aereo.

Consigliato a: bambini e amanti dei Pokémon.

Trailer:

Se vi è piaciuto guardate anche…

 Pokémon il Film – Mewtwo colpisce ancora; I Puffi; Tartarughe Ninja

Cosa dice la critica:

7,1/10
64%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
6.6
Aaron

Aaron

Laureato in Scienze storiche all'Alma Mater di Bologna e smanettone informatico, ma da sempre appassionato di cinema. È un vero onnivoro e non c'è genere che non apprezzi. Primo film visto al cinema: Jurassic Park. Film preferito: Harry ti presento Sally.