Mer. Dic 11th, 2019

L’altro uomo – Delitto per delitto (1951): due omicidi perfetti

L’altro uomo(anche conosciuto con il titolo Delitto per delitto) è un film classico di genere noir e thriller psicologico, uscito originariamente nel 1951, diretto da Alfred Hitchcock.

La trama di L’altro uomo – Delitto per delitto

Due uomini sconosciuti si incontrano a bordo di un treno per caso e cominciano a chiacchierare. Uno è un giocatore dilettante di tennis, l’altro uno psicopatico in cerca di un complice.
Questo ha l’idea di combinare due omicidi perfetti, scambiandosi la vittima con un completo sconosciuto, sviando così le investigazioni.

Il film

Il piano sembra infallibile, ma ovviamente sorgeranno delle complicazioni.

Il tennista è intrappolato in un triangolo amoroso che egli stesso ha causato, tradendo la moglie con un’amante che vuole sposare, e l’altro uomo vuole liberarsi del padre.
Quando lo svolgimento sembra interrompersi a metà il film si butta nel lato più psicologico della vicenda, costringendo i personaggi a scelte e azioni che non compirebbero se non in queste condizioni.

È inutile dire che essendo diretto da Hitchcock la tensione non cala mai e il colpo di genio è assicurato: anche in questo caso non mancano le sorprese e non si riesce a staccarsi dalla vicenda prima di capire la conclusione che avrà.

l'altro uomo delitto per delitto

Un elemento importante della struttura del film è questa idea di doppio: i due protagonisti potrebbero essere la stessa persona in due circostanze differenti, e si distinguono attraverso somiglianze e opposizioni fra i loro caratteri.

Questo rispecchiamento a vicenda contribuisce alle sensazioni di angoscia e pressione che il film vuole trasmettere, soprattutto quando il piano comincia ad andare storto.

Consigliato a: tutti, in particolare agli amanti della suspense e della tensione psicologica

Trailer:

Dove recuperarlo?

just watch

Se vi è piaciuto guardate anche…

Il delitto perfetto, Getta la mamma dal treno

Cosa dice la critica:

8/10
98%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
8.7