7 sconosciuti a El Royale (2018): un concentrato di noir

7 sconosciuti a El Royale è un film dammatico/thriller del 2018 diretto da Drew Goddard (Quella cabina nel bosco).

Fra i sette sconosciuti del titolo troviamo delle facce note: Jeff Bridges, Dakota Johnson, Jon Hamm e Chris Hemsworth i più riconoscibili, ma l’intero cast è pieno di nomi di rilievo.

La trama di 7 sconosciuti a El Royale

Un gruppo di sconosciuti si ritrova bloccato in un hotel in declino in mezzo al nulla, per una notte in cui il passato e il presente non danno pace a nessuno

 

7 sconosciuti a el royale

 

Il film

La storia, come spiega chiaramente il nome della pellicola, è quella di sette persone che, ognuna con le sue motivazioni, si ritrovano all’hotel El Royale, situtato sulla linea di confine fra lo stato della California e quello del Nevada, nel 1969.

Fino a poco tempo prima El Royale era un hotel di lusso, con sale da gioco, feste, alcool e ogni divertimento per un target di una buona classe sociale, anche se quando arrivano i protagonisti i tempi d’oro del locale sono ormai solo nelle fotografie appese ai muri.

Ognuno dei personaggi ha una storia unica e complessa che spiega la sua presenza all’hotel, c’è chi fugge, chi ritorna, chi scambia, chi pensa, chi imbroglia, chi insegue, cen’è veramente per tutti.

Questa ricetta di storie fa sì che il pentolone dentro al quale sono tutte gettate si trasformi in una bomba ad orologeria, con la tensione che continua a crescere in mezzo ai colpi di scena che escono dalle pareti, incastrati con i flashback delle vite degli ospiti incastrati in una struttura narrativa irregolare. Cosa che non sorprenderà nessuno che abbia visto il primo film del regista, Quella cabina nel bosco.
Se quello era una lettera d’amore ai film horror, 7 sconosciuti a El Royale lo è per i film noir: si sprecano i richiami tarantinani (in particolare a The Hateful Eight), ma tutto il genere viene omaggiato.

7 sconosciuti a el royale

Il copione non risparmia le sorprese, e il cast esperto e carismatico riesce ad elevarlo, insieme al montaggio che regge la struttura della narrazione non propriamente lineare, ma evitando di far perdere il segno.
Il ritmo non cala mai, intrattenendo il pubblico per tutta la durata del film.

Originariamente il titolo è “Bad times at the El Royale“, ma a meno che non siate uno degli ospiti non ci sarà questo problema dopo aver schiacciato play.

7 sconosciuti a el royale

 

Consigliato a:

Amanti del noir, del thriller, di Tarantino (e, diciamoci la verità, curiosità scientifica per quella scena di Chris Hemsworth a petto nudo sotto la pioggia)

Trailer:

Dove recuperarlo?
just watch
Cosa dice la critica:

7,2/10
75%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
8.2
Lisa

Lisa

Le piacciono i film che fanno piangere e le peggiori canzoni pop... in quest'ordine