5 scene tagliate che avrebbero chiarito alcuni film

Una scena tagliata o messa al posto di un’altra avrebbe potuto cambiare il senso di un film o farci capire meglio il significato del film stesso?. Grazie agli extra dei DVD si scoprono sempre cose interessati…

 


5 – Spiderman 2 (2004)

Tutti conoscono l’odio di J. Johan Jameson, direttore del giornale, verso l’Uomo Ragno. Ma in questa scena si può notare quanto è emozionato nel vestire il costume di Spider Man.

 


4 –Forrest Gump (1994)

“A volte quando le persone vanno in Vietnam, tornano a casa dalle loro mamme senza le gambe. A volte non tornano affatto a casa. Questa è una cosa brutta. E non ho nient’altro da dire su questa faccenda”.

Questa sarebbe stata la frase detta dal protagonista in questa scena di Forrest Gump, ma per non creare un disagio nel pubblico statunitense si è preferito spegnare il microfono.


3 –Il Diavolo veste Prada (2006)

In questo scena tagliata la terribile Miranda Priestly mostrava finalmente un briciolo di umanità e riconoscenza.


2 – Pretty Woman (1990)

Questa scena tagliata poteva cambiare il senso del film. La narrazione doveva girare intorno alla tossicodipendenza di Vivian, dalla quale Edward cercava di liberare la ragazza attraverso il loro accordo. Nel frammento iniziale vediamo due spacciatori che la rincorrono prima che lei salga in macchina.


1 – Harry Potter, I doni della morte parte 2 (2011)

Questa scena tagliata da Yates poteva cambiare il nostro pensiero su Draco Malfoy. (peccato)

Come disse lo stesso protagonista Tom Felton “C’è una scena in cui [Draco] vorrebbe aiutare Harry, e mi pare che il libro lasci questo punto all’interpretazione del lettore; quindi secondo me da un lato Draco vuole aiutare Harry, dall’altro è molto confuso; non vedo l’ora di scoprire quali parti David Yates taglierà”.

Ayyoub

Ayyoub

Pazzo come Jack in Qualcuno volò sul nido del cuculo, scemo come le battute di Dodgeball, polymetis come Al Pacino ne Il padrino