Bene ma non benissimo: top e flop di luglio tra film e serial

Viene da dirlo spesso “bene ma non benissimo“, soprattutto guardando certi film o certi serial. Vogliamo lasciar perdere il vocabolo “serie”, perchè siamo gente più serial. Cazzate a parte, a volte è difficile riassumere un mese di top e flop, di alti e bassi, tra smalti e cessi… o come diciamo spesso: “Tra roba fica e pura merda”.

Ed eccoci a riassumere un luglio cinematograficamente freddo.

Tre uomini e una gamba

Ai limiti del feticismo, Stronger dà uno sguardo molto ravvicinato sulla sofferenza di un uomo che ha perso una gamba e sul rapporto con chi gli sta intorno. A volte risulta pesante e verrebbe voglia di spegnere tutto, ma il film è una storia vera molto commovente e ben interpretata. Certo, forse non ci viene voglia di prendere l’aereo e correre alla prossima maratona di Boston.

Come è bello prenderlo

Se vi prendono in giro perchè giocate a giochi da bociazzi potete prendervi la vostra rivincita mostrando Prendimi. C’è un bel gruppo di quarantenni che gioca a ce l’hai per quasi 2 ore. Ci si diverte un sacco e viene voglia di coinvolgere gli amici in questa follia.

Steve Jobs ci fa una pippa

L’inizio di Unsane è un po’ uno smaronamento. Il ritmo è lento e la ricerca di uno stile nevrotico potrebbe infastidire. Fortunatamente nella seconda parte il film diventa iperclaustrofobico e la tensione cresce. È stato realizzato tutto con l’iPhone e si vede soprattutto nella ricerca dei primi piani e le inquadrature strette. Domani me ne faccio prestare uno e lo faccio anche io!

Die Hard – Trappola di cristallo

JohnMcClane è molto cambiato in questo nuovo capitolo di Die Hard. È ipermuscoloso e un po’ più scuro di carnagione e… ha perso una gamba. Lavora come addetto della sicurezza per il grattacielo più alto del mondo e deve salvare la famiglia. In realtà il film si chiama Skyscraper e non c’entra niente con Die Hard. Così dicono… esagerazione a mille con Dwayne Johnson che fa acrobazie assurde. Si ride… anche.

La fuga dal caldo estivo può risultare complicata un po’ per tutti

La paura a 90

La ricerca dell’horror nelle lunghe estate calde è ormai assodata. Quest’anno ci si caga in mano grazie al terrorizzante Hereditary. Pare bello, ma l’80% della redazione ha paura di vederlo.

#metoo

Anche Ocean’s 8 non l’abbiamo visto. Sicuramente lo guarderemo, ma restiamo sempre più sconcertati del desiderio di hollywood di cambiare attributi a qualunque cosa sia apparsa sullo schermo.

In the name of the King

J.J. Abrams feat. Stephen King in una serie tv che fonde tutti i romanzi dell’autore. Castle Rock poteva essere un Once Upon a Time horror e invece il risultato è davvero entusiasmante. I fan del Re rimarranno soddisfatti (non stiamo parlando di Elvis eh).

I mondiali di calcio

Non c’entra una mazza col cinema, ma quest’anno i canali tv sono stati invasi dal calcio di Madre Russia. È stato interessante vedere come le grandi promesse del mondiale se ne sono andate con la coda tra le gambe, tanto che spesso sembrava di vedere un film tratto dai fumetti DC.

Poi ti rendi conto che alla DC comics sono completamente sbroccati

Il Comic Con

Da San Diego sono arrivati diversi trailer:

Godzilla 2 segna il definitivo crossover con Stranger Things e se nel primo gli umani erano ridotti a pezzi di legno, in questo potrebbero addirittura estinguersi. VEDI TRAILER

Shazam! è una trashata simpatica, anche se dal titolo ci aspettavamo qualcosa di più musicale. VEDI TRAILER

Glass ci ha portati all’orgasmo. VEDI TRAILER

Animali fantastici: i crimini di Grindelwald non lo pronunceremo mai correttamente, ma ci ha davvero entusiasmato. Anche se Johnny Depp è truccato in modo ridicolo. VEDI TRAILER

Tra le anticipazioni delle nuove serie tv abbiamo particolarmente apprezzato il ritorno di Clone Wars, mentre ormai i trailer di The Walking Dead ci fanno solo pensare a quanto tempo dovremo perdere per vedere una caterba di episodi odiosi.

Per ultimo Aquaman, (VEDI TRAILER) il cui nostro unico commento è racchiuso in queste tre locandine:

Aaron

Aaron

Laureato in Scienze storiche all'Alma Mater di Bologna e smanettone informatico, ma da sempre appassionato di cinema. È un vero onnivoro e non c'è genere che non apprezzi. Primo film visto al cinema: Jurassic Park. Film preferito: Harry ti presento Sally.