The Mortified Guide: quando Netflix ci aiuta a fare pace con noi stessi

The Mortified Guide consiste in una serie di serate nelle quali, in un teatro, dei volontari leggono alcune pagine del diario che tenevano quando erano adolescenti.

Come è strutturata The Mortified Guide

In tutto è composta da sei episodi a tema:

1) Amore e Sesso

2) Famiglia

3) Popolarità

4) Capire di essere Gay

5) i Nerd della Cultura Pop

6) Amore e Sesso (parte 2)

Cosa succede in The Mortified Guide

The Mortified Guide è davvero una perla imperdibile all’interno del catalogo Netflix. La quantità di sentimenti che questo progetto è in grado di suscitare nello spettatore è sorprendente.

Nel diario non c’è motivo di censurarsi, di conseguenza una sua pagina è in grado di rivelarci i pensieri più spontanei del suo proprietario. Leggerlo in pubblico significa mettersi a nudo e rivelare contenuti estremamente personali. Ascoltare queste letture, credetemi, è davvero terapeutico.

In The Mortified Guide ascoltiamo una ragazza cresciuta in un ambiente ultra-cattolico raccontare il numero di pompini che in una settimana riesce a fare al suo fidanzato. Oppure assistiamo alla messa in scena di una versione porno-soft di Harry Potter, scritta da una studentessa ai tempi del liceo.

Le cose migliori sono quelle che non diciamo

Man mano che si guarda The Mortified Guide si pensa “ma perché cazzo non riusciamo a mostrarci di più per quello che siamo?”. Certo, non è semplice aprirsi ad un mondo che è troppo spesso pronto a giudicarti. Ma ascoltando ogni dettaglio imbarazzante rivelato dai lettori volontari, si comincia a pensare che le parti più interessanti e divertenti delle persone siano quelle segrete.

Ascoltare queste letture, inoltre, ci aiuta a fare pace con quei momenti della nostra vita in cui abbiamo fatto qualcosa di imperdonabilmente imbarazzante. Ci rendiamo conto che non siamo gli unici, e che, anzi, quello che ritenevamo imbarazzante e imperdonabile è in verità assolutamente normale.

the mortified guide

The Mortified Guide è bello da vedere assieme agli amici, con il/la proprio/a compagno/a, oppure anche da soli. Lo si può vedere quando si è di buon umore, oppure quando si è giù di morale, perché sicuramente vi farà ritrovare il sorriso.

Un assaggio di The Mortified Guide

Una ragazza fantastica di incontrare il suo idolo, Jon Bon Jovi, nel corridoio della sua scuola superiore. Nel suo diario scrive un racconto in terza persona.

“Lei gli abbassò i pantaloni con ardente desiderio. Poi gli afferrò il pene, duro e umido. Lo baciò, e le piacque così tanto che iniziò a leccarlo e a succhiarlo. Jon gridava di piacere. Poi lui le strappò le mutande a morsi e leccò i peli sul basso ventre. Poi iniziò a masticarli. La prese e la spinse contro il suo pene. Iniziarono a scopare nell’atrio della scuola…”

Vi consiglio di continuare il racconto su Netflix…lo trovate nella prima puntata!

the mortified guide

 

Consigliato a: a chi ha voglia di divertirsi, di ridere e di perdonarsi per quei momenti in cui non è riuscito ad evitare di mettersi in una situazione imbarazzante

Trailer:

Cosa dice la critica:

7,8/10

  • Realizzazione
  • Impatto
  • Trama
9.0
Jacopo

Jacopo

Amante della filosofia e del cinema. Specialmente dei drammi in cui nascondi il singhiozzo ma poi ti esce col rinculo e si sente il doppio. Registi preferiti: Alexander Payne, Wes Anderson e Noah Baumbach. Film preferito: Will Hunting.