La bella e la bestia (1991): il cartoon Disney che non muore mai

La bella e la bestia (Beauty and the Beast) è un film d’animazione della Disney uscito nel 1991. Si tratta del 30° classico Disney. Questo articolo é dedicato a Sofia.

La trama de La Bella e la Bestia

Belle si sacrifica per salvare il padre e prende il suo posto come prigioniera della Bestia, un principe che un’antica maledizione ha trasformato in una paurosa creatura.

Il film

Come dice il mio collega Aaron, lo stile dei film d’animazione della Disney cambia indubbiamente a seconda dei decenni. Nella maggior parte dei casi si tratta di grosse produzioni in grado di attirare grandi e piccini. Questo vale soprattutto per i cosiddetti Classici, quei lungometraggi che, partendo da Biancaneve e i sette nani arrivano fino (ad oggi) a Oceania. Ma se si pensa agli anni ’90, quell’età dell’oro che va da La Sirenetta fino a Tarzan, è molto più facile trovare tratti in comune. Film ricchi di azione e avventura con tecniche di animazione sempre più all’avanguardia.

la bella e la bestia 1991

La bella e la bestia  entra in questa categoria ma anche in questo film, come in altri (King Kong, Il mostro della laguna nera, La sirenetta e per finire La forma dell’acqua), si parla di amori impossibili che ci fanno sognare e qualche volta piangere. All’inizio siamo terrorizzati quando incontriamo il mostro, ma poi riflettiamo e capiamo che l’unica cosa di cui dobbiamo aver paura è la società in cui viviamo, superare le nostre paure dando il tempo alle persone.

“Quando sembra che non succeda più ti riporta via, come la marea, la felicità”

Quello che giunse nelle sale nel 1991 fu un capolavoro tale da diventare il primo cartoon ad essere candidato all’Oscar miglior film (la categoria Miglior film d’animazione arrivò solo 10 anni dopo), e ne vinse due: per la colonna sonora e la canzone.

All’epoca fu un enorme successo di pubblico e incassò moltissimo. Con il passare del tempo è diventato un classico indimenticabile, grazie soprattutto ai suoi personaggi secondari folli ma unici come Gaston, Lumière, Tockins, Mrs. Bric e tanti altri. Alcune scene cult come la preparazione del tavolo per la cena. Pensate che la prima volta che è stato trasmesso in tv in chiaro su Rai 1 era il 2012 e fece 7.652.000 telespettatori.

la bella e la bestia 1991

“C’è una bestia che si addormenterà ogni volta che, bella come sei, le sorriderai. “

Il film é un capolavoro assoluto senza tempo, incapace di invecchiare e da guardare e riguardare grazie anche alla moltitudine di significati. Oltre all’esaltazione della bellezza interiore contro le apparenze esteriori anche l’evoluzione dei personaggi all’avanguardia (non nasciamo ne buoni ne cattivi ma sono il tempo e le azioni a definirci). Un altro tema è l’amore dei figli verso i genitori e ancora una volta, dopo La Sirenetta, il ruolo della donna moderna amante indipendente e intraprendente.

“La beatitudine di sentirsi amato addolcisce ogni dolore.”
Ugo Foscolo

 

Consigliato a: a tutti, pure agli animali

Trailer:

Dove recuperarlo?

just watch

Cosa dice la critica:

8/10

94%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
8.3
Ayyoub

Ayyoub

Pazzo come Jack in Qualcuno volò sul nido del cuculo, scemo come le battute di Dodgeball, polymetis come Al Pacino ne Il padrino