Viale del Tramonto (1950) [ClassiCult]

Viale del tramonto (Sunset Boulevard) è un film noir di Bill Wilder (noto principalmente per commedie come L’appartamento o A qualcuno piace caldo) del 1950, con William Holden e Gloria Swanson.

La trama di Viale del Tramonto

Joe Gillis, scrittore fallito di opere teatrali, si ritrova a vivere in casa della ex-star del cinema muto Norma Desmond, e a scrivere con lei il copione che dovrebbe riportarla alle luci della ribalta nel cinema sonoro che l’ha accantonata e dimenticata.

viale del tramonto

Il film

Viale del tramonto viene ricordato come uno dei primi film noir, raccontato in un lungo flashback dal protagonista maschile, Joe, che per una serie di eventi finisce intrappolato nella grandissima casa dell’attrice.

Oltre a narrare la vita di Norma, ormai abbandonata a sè stessa da un’industria che è passata oltre, a film sonori e l’ha sostituta con attrice più giovani e belle di lei (con anche un’ombra autobiografica dell’attrice che l’interpreta), c’è un mistero in sottofondo: la storia si apre con una morte e non si comprende fino all’ultimo chi abbia ucciso la vittima e per quale motivo.

L’esperienza comica di Wilder, che ha anche scritto il copione, traspare nei dialoghi pungenti, nelle battute e in un po’ di humor nero e culmina nelle celeberrime battuta e inquadratura finali, che risolvono il mistero e completano perfettamente il quadro psicologico del personaggio che pronuncia quelle parole.

La performance di Gloria Swanson, passata alla storia non solo per la nomination agli Oscar di quell’anno, mostra perfettamente il decadimento psicologico di Norma e la sua follia, il suo distaccamento della realtà, sempre più evidenti man mano che la narrazione procede.

viale del tramonto

Bonus: un sacco di cameo di attori del tempo (uno particolarmente famoso e riconoscibile facilmente anche a un pubblico del 2018), spesso interpretando sè stessi.

Perché definirlo un cult?

Una storia di follia, omicidi, truffe, ma allo stesso tempo il racconto della spietatezza del passare del tempo, della memoria breve dell’umanità e della mitizzazione di semplici esseri umani.
Ancora oggi considerato come uno dei migliori film del cinema classico.

Trailer:

Dove recuperarlo?

just watch

Cosa dice la critica:

8.5/10

98%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
8.3
Sending
Il tuo voto 0 (0 voti)
Lisa

Lisa

Le piacciono i film che fanno piangere e le peggiori canzoni pop... in quest'ordine