Coherence – Oltre lo spazio tempo (2013): un esercizio di stile

by Lorenzo
0 commento

Coherence – Oltre lo Spazio Tempo è un thriller fantascientifico del 2013 diretto da James Ward Byrkit.

La trama di Coherence – Oltre lo spazio tempo

Otto amici si riuniscono una sera a cena. L’avvento del passaggio di una cometa molto vicina alla terra innesca un black-out totale tagliando ogni via di comunicazione. Solo una casa del vicinato pare abbia ancora corrente elettrica, ma una serie di inspiegabili avvenimenti induce i presenti a dubitare gli uni degli altri.

Il film

Coherence è un film nato come un esercizio di stile ideato dal regista. Un sceneggiatura praticamente inesistente, ma composta solo dagli snodi principali della trama e dalle caratteristiche dei personaggi. Agli attori non fu fornito un copione se non delle informazioni minime riguardo i propri personaggi, senza sapere niente altro. Le vicende e lo svolgimento delle stesse venivano condivise mano a mano durante le riprese e solo con i personaggi chiave di quelle scene. Il resto del cast improvvisava in base a ciò che accadeva.

“La maggior parte del cast davvero non sa cosa stia succedendo”

Ritengo che questa premessa sia la parte più importante da tenere conto per Coherence: le reazioni e interpretazioni degli attori sono genuine. La maggior parte di loro davvero non sa cosa sta succedendo.

coherence oltre lo spazio tempo

È difficile inoltre riuscire ad affrontare la trama e le vicende di Coherence senza affondare in spoiler significativi. Personalmente, già l’esposizione dei temi e delle tematiche alla base del film rovinano parte delle sorprese, motivo per cui non le scriverò. Ho avuto la fortuna di vedere il film conscio solo di come era stato girato e nulla di più. L’intera visione ripaga ampiamente l’ignoranza iniziale. Come è giusto in fondo che sia la prima visione di un film.

La realizzazione

Quindi cosa si può dire del film? Lungi dall’essere perfetto, il film funziona molto bene. Nonostante le interpretazioni improvvisate degli attori e la difficoltà della camera di seguire chi parla, non si rimane eccessivamente spaesati. Inoltre, il fitto concatenarsi di eventi e colpi di scena e l’aggiunta di interrogativi e misteri, porta velocemente a mettere da parte “chi sta dicendo cosa”. Esattamente come il cast, vogliamo vederci chiaro e “subito”.

“È in momenti di tensione e di urgenza che l’essere umano rivela la sua scarsa predisposizione a prendere delle decisioni ragionate”

Coherence di conseguenza spinge molto su cosa siamo disposti a fare e fin dove vogliamo spingerci non tanto in una situazione di “pericolo”, ma più banalmente in un momento in cui non siamo in grado di dare spiegazioni logiche a quel che accade. Banalmente, l’ignoto spaventa molto di più di un serial killer armato di mannaia che si presenta alla porta. E quindi, ci si chiede se davvero conosciamo bene i presenti e forse anche noi stessi. È in momenti di tensione e di urgenza che l’essere umano rivela la sua natura e la scarsa predisposizione a prendere delle decisioni ragionate. L’istinto e l’animale che è in noi, vince.

coherence oltre lo spazio tempo

E la possibilità di riscatto? Veniamo perdonati? Siamo in grado di convivere con le scelte che facciamo?

Per scoprirlo, non posso far altro che augurarvi “buon film”!

Consigliato a:

fan della fantascienza e dei thriller. Meglio se entrambi!

Sconsigliato:

se cercate un film leggero e senza accendere il cervello: c’è da seguire la trama e ragionare a tratti.

Trailer:

Dove recuperarlo?
just watch

Cosa dice la critica:

Coherence - Oltre lo spazio tempo (2013): un esercizio di stile 5 7,2/10
Coherence - Oltre lo spazio tempo (2013): un esercizio di stile 6 88% – 80%

Totale
7.3/10
7.3/10
  • Trama - 7/10
    7/10
  • Realizzazione - 7/10
    7/10
  • Impatto - 8/10
    8/10
User Review
  • Sending
    Trama
  • Sending
    Realizzazione
  • Sending
    Impatto

Potresti adorare anche...