Circle (2015) [Acchiappa sto film]

Circle è un film di fantascienza indie del 2015 diretto da Aaron Hann e Mario Miscione.

La trama di Circle

Un folto gruppo di sconosciuti si ritrova all’interno di una grande stanza circolare impossibilitati a muoversi. Ad intervalli regolari una persona muore, ma forse non è tutto casuale…

Il film

Fin dalle prime immagini Circle ricorda un po’ il cult Cube per atmosfere e sensazione claustrofobica costante, nonostante gli autori abbiano detto di essersi ispirati al classico 12 angry men (La parola ai giurati). Un gruppo di persone in cui i singoli individui non sembrano avere nulla in comune con gli altri. La sopravvivenza di ognuno è nelle mani degli altri.

Questo film del 2015 non lascia molto tempo per pensare, ma innesta numerosi dubbi nello spettatore man mano che procede. Con uno stile da film indipendente e atmosfere quasi teatrali, Circle ha senz’altro una trama interessante e d’effetto, ma qualcuno potrebbe storcere il naso per le interpretazioni non proprio entusiasmanti di attori semisconosciuti (solo un paio di volti noti alla tv). Il film comunque si posiziona bene all’interno di una fantascienza psicologica a basso costo con buone idee e mezzi ridotti, che conta su una sceneggiatura praticamente affidata a dialoghi incessanti.

Viene alla mente quella piccola perla di The Man from Earth

film circle

 

Circle indaga per un’ora e mezza nella psicologia umana toccando praticamente ogni ambito socio-culturale: dalla religione al razzismo all’omosessualità. Temi toccati seppur in modo superficiale e pretestuoso, ma inseriti ottimamente in un racconto di strategia e sopravvivenza. Circle è una corsa contro il tempo in cui l’adrenalina lascia spazio alla riflessione sull’essere umano. La domanda è semplice: se poteste scegliere chi vive e chi muore, secondo quali parametri lo scegliereste?

Come molti film di genere anche quest’opera praticamente sconosciuta non è mai stata doppiata nel nostro paese, ma grazie a Netflix la potete recuperare in lingua originale sottotitolata. Circle accontenterà di certo chi ha voglia di far funzionare il cervello in modo sadico ed è alla ricerca di qualcosa di originale, anche se imperfetto. Chi invece odia i film in cui si parla molto è meglio che vada altrove.

film circle

Un appunto sul finale che avrebbe decisamente migliorato il film se non avesse incluso l’ultima, inutile, sequenza. (Capirete vedendo)

Ulteriore aggiunta: guardatelo una seconda volta per riesaminare alcune reazioni dei personaggi alla luce del finale 😉

Consigliato a: chi ama i film di fantascienza alla Cube.

Trailer:

Dove recuperarlo?

just watch

Cosa dice la critica:

6,0/10
43%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
7.3
Sending
Il tuo voto 8.33 (3 voti)
Aaron

Aaron

Laureato in Scienze storiche all'Alma Mater di Bologna e smanettone informatico, ma da sempre appassionato di cinema. È un vero onnivoro e non c'è genere che non apprezzi. Primo film visto al cinema: Jurassic Park. Film preferito: Harry ti presento Sally.