Razzie Awards 2018: ecco i peggiori film vincitori

In attesa della premiazione dei migliori film 2017 questa notte, ecco uno sguardo ai vincitori dei Razzie Awards 2018. I “razzies” sono i premi che dagli anni ’80 vengono dati al peggio del cinema.

La vittoria di Emoji – Accendi le emozioni era quasi scontata e non stupisce che il film sia stato premiato in moltissime categorie. Anche Cinquanta sfumature di nero si è aggiudicato un paio di premi, come il suo predecessore. Interessante è inoltre la vittoria di Tom Cruise come peggior attore per quella roba che è stato La Mummia, segno che non tutte le ciambelle gli riescono col buco. Ma attenzione! Ecco uno straordinario ritorno tra i premi, c’è Mel Gibson che quest’anno ha deciso di lanciarsi in una commedia dando il peggio di sé. In effetti aveva l’espressività di un pesce in Daddy’s Home 2.

Insomma, anche quest’anno non sono mancati gli obrobri, ora non ci resta che sperare che almeno agli Oscar 2018 premino veramente il meglio dell’anno passato. Chi lo sa…

Ecco chi sono i (malcapitati) vincitori:

Razzie Awards 2018 – Peggior film

Emoji – Accendi le emozioni

Razzie Awards 2018 – Peggior attore

Tom Cruise – La Mummia

Razzie Awards 2018 – Peggior attrice

Tyler Perry – Boo 2! A Madea Halloween

Razzie Awards 2018 – Peggior attrice non protagonista

Kim Basinger – Cinquanta sfumature di nero

Razzie Awards 2018 – Peggior attore non protagonista

Mel Gibson – Daddy’s Home 2

razzie awards 2018

Razzie Awards 2018 – Peggior duo sullo schermo

Qualunque paio di emoji – Emoji – Accendi le emozioni

Razzie Awards 2018 – Peggior regista

Anthony Leondis – Emoji – Accendi le emozioni

Razzie Awards 2018 – Peggior prequel, remake, rip-off o sequel

Cinquanta sfumature di nero

Razzie Awards 2018 – Peggior sceneggiatura

Emoji – Accendi le emozioni

Barry L. Bumstead Award per il peggior rapporto budget/incasso

CHiPs

Razzie Rotten Tomatoes Award per il peggior film più brutto ma amato dal pubblico

Baywatch

Aaron

Aaron

Laureato in Scienze storiche all'Alma Mater di Bologna e smanettone informatico, ma da sempre appassionato di cinema. È un vero onnivoro e non c'è genere che non apprezzi. Primo film visto al cinema: Jurassic Park. Film preferito: Harry ti presento Sally.