L’attimo fuggente (1989) [ClassiCult]

L’attimo fuggente è il celebre film diretto da Peter Weir che vede come protagonista Robin Williams.

Di cosa parla L’attimo fuggente

John Keating, professore di letteratura, viene assunto nel liceo in cui lui stesso ha studiato. Mostrandosi subito controcorrente rispetto alle tendenze conservatrici dei suoi colleghi, diviene un’ispirazione per gli studenti più desiderosi di fare esperienza. Ovviamente non tutti i genitori si mostrano entusiasti del suo metodo innovativo, e una situazione in particolare sarà destinata a sfuggirgli di mano.

Il film

L’attimo fuggente rappresenta ancora oggi un film imperdibile, e non solo per i cinefili. L’interpretazione di Robin Williams è entrata nella storia; l’intensità dei dialoghi tra il professore di letteratura ed i suoi studenti continua ad emozionare.

Commovente, esilarante e drammatico. Per quanto in questa storia la figura del professore venga idealizzata, la sua ‘sete’ di vita – con la paura che tale sete comporta – ci stimola a chiederci quanto siamo disposti a rischiare per sentirci davvero vivi.

“Che tu sei qui, che la vita esiste”

Passando per numerose citazioni letterarie – molte del poeta Walt Whitman – il film ci interroga su quanto siamo disposti a conoscere i nostri desideri e le nostre paure. L’idealizzazione iniziale viene poi brutalmente ridimensionata da una drammatica vicenda che vede coinvolto uno studente con una famiglia estremamente autoritaria. In questo scenario appare chiaramente la delicatezza e, al tempo stesso, l’importanza del rapporto che alle superiori instauriamo con i nostri compagni.

L'Attimo Fuggente

L’attimo fuggente mostra come un dettaglio a volte possa cambiare il destino di una persona, in quel momento potentissimo, ma allo stesso tempo fragile, che è l’adolescenza.

L’opinione

C’è poco da dire. Robin Williams ci manca ogni anno di più. Rivedere un suo film, specialmente quelli di questa forza emotiva (un altro simile può essere Will Hunting), ci spinge a goderci ogni istante e a chiederci dove finisse il personaggio, e dove invece cominciasse la persona.

L'attimo fuggente

Da non dimenticare i giovani interpreti Ethan Hawke (Boyhood, Prima dell’alba) e Robert Sean Loenard (collega di Dr. House), formidabile coppia del film.

È un film da vedere e rivedere, perché ci aiuta a ricordare quanto è stato difficile sopravvivere ad alcune dinamiche – soprattutto familiari e scolastiche – e assieme ci mostra la responsabilità dell’essere adulti.

Consigliato a: ai sognatori e a coloro che ne hanno viste tante…

Trailer:

 

Dove recuperarlo?

just watch

Cosa dice la critica:

8,0/10
86%

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
9.3
Sending
Il tuo voto 0 (0 voti)
Jacopo

Jacopo

Amante della filosofia e del cinema. Specialmente dei drammi in cui nascondi il singhiozzo ma poi ti esce col rinculo e si sente il doppio. Registi preferiti: Alexander Payne, Wes Anderson e Noah Baumbach. Film preferito: Will Hunting.