Thor Ragnarok: Cyberpunk, Rock’n’Roll e Valhalla

Terzo capitolo dei film dedicati al divino biondo Asgardiano, ennesimo film del Marvel Cinematic Universe, ennesimo centro, lo diciamo subito. Thor Ragnarok pur non sfoderando una trama incredibile o empaticamente coinvolgente, fa’ quello che deve fare: intrattenere. E ci riesce benissimo.

 

Il progressivo indebolimento di Odino causa il ritorno di un antico nemico che era stato esiliato da Asgard: Hela, la temibile dea della morte, primogenita di Odino e sorella di Thor. Vuole portare morte e distruzione ad Asgard, soggiogando il regno al suo volere per poi espandersi in tutti gli altri mondi noti.

 

Quello che colpisce maggiormente in Thor Ragnarok (come detto sopra) non è la trama, quanto piuttosto il fortissimo impatto visivo e la colonna sonora che gioca tra temi epici e musiche synth elettroniche che chiudendo gli occhi fanno pensare di essere in sala a guardare TRON.

thor ragnarok

 

Sarete letteralmente inondati di colori e contrasti fortissimi, in un film moderno ma che grida fortissimo agli anni 70 (grazie anche a colonne sonore di tutto rispetto quali Immigrant Song dei leggendari Led Zeppelin). Come se non fosse abbastanza, la scelta davvero vincente di questo nuovo capitolo è quella di puntare molto sul “non prendersi troppo sul serio”: non voglio minimamente nascondere che Thor 2 (The Dark World) era talmente pensato male e così cupo e serio (troppo, per essere preso sul serio) che è totalmente andato nel dimenticatoio, finendo per essere definitivamente etichettato come uno dei peggiori Marvel Movie.

Forse, consci di questo errore, stavolta hanno puntato tutto sul contrario, sfornando una pellicola frizzante e divertente, che comunque non ha punti deboli eccessivi (ottimo lavoro come sempre di Loki, il nostro amatissimo Tom Hiddleston), la cattiva di turno (Cate Blanchett) è ben caratterizzata ed ogni tassello funziona bene.

thor ragnarok loki

 

Chi poi fosse ancora sostenitore (senza motivi apparenti a mio parere) della teoria che “l’acquisizione Disney abbia minato l’universo Marvel, epurandone i messaggi e riducendone la violenza” si prepari, perché ci sono anche dei doppi sensi abbastanza espliciti e persino un riferimento ad un’orgia (ovviamente il film ci scherza sopra e non si scende mai a contenuti che risulterebbero poco adatti ad un pubblico di giovanissimi, anzi).

 

In sostanza, andate a vederlo. Anche perché è uno degli ultimi tasselli prima che cominci la vera, grande “guerra” Marvel….

 

Unica nota negativa: probabilmente il trailer vi ha già rovinato una di quelle che poteva essere la sorpresa più divertente del film….

Consigliato a: tutti gli amanti Marvel e dei supereroi, in generale se vi piace divertirvi lo apprezzerete.

Trailer:

Cosa dice la critica:

IMDb: 8,4/10
Rotten Tomatoes: 96%

 

  • Trama
  • Realizzazione
  • Impatto
7.3
Sending
Il tuo voto 0 (0 voti)
Mattia

Mattia

Programmatore di giorno, musicista di notte, affronta il tram tram della vita quotidiana a colpi di cassa e rullante