Memorie di un assassino – Memories of Murder (2003): un film maniacale

memories of murder

Memories of Murder è un film del 2003 diretto da Bong Joon Ho, complesso e maniacale…

La trama di Memorie di un assassino -- Memories of Murder

Il cadavere di una ragazza violentata scatena le indagini dell’inadeguata polizia locale, intenta più a cercare un capro espiatorio che a trovare il vero colpevole. Gli omicidi si susseguono inarrestabili e un ispettore arriva da Seoul per fare luce sul mistero.

Il film

Seppur negli ultimi anni l’offerta cinematografica si sia enormemente espansa e differenziata, il cinema asiatico è rimasto un genere molto trascurato. La sola possibilità di disporre di un parco titoli più ampio grazie ai vari servizi di streaming disponibili, non permette così all’improvviso di venirne anche a conoscenza.

Memories of Murder non è un film complesso in superficie. Anzi, è un classico film di genere poliziesco che procede per gradi e che conduce lo spettatore alla soluzione dell’enigma. Il film presenta però diversi livelli di profondità, ognuno dei quali permette una lettura sempre più dettagliata del film.

“Dal punto di vista tecnico Memories of Murder è maniacale”

memories of murder

Background sociale

Uno dei motivi per i quali i film asiatici non possano prendere piede in occidente risiede nella lontananza storico culturale che ci differenzia. Il film si svolge negli anni ‘80 in Corea del Sud e trae ispirazione dal primo caso di serial killer in Corea, in un periodo in cui la polizia teneva di più a fare una bella figura con i media, che trovare il vero colpevole. Trovare rapidamente un capro espiatorio e strappargli una confessione era più facile e aiutava a coprire la propria incompetenza. E proprio su queste premesse nasce Memories of Murder: dopo un primo tentativo maldestro di risolvere rapidamente il caso, il modus operandi del detective venuto da Seul aiuta i protagonisti a mettere insieme gli indizi e a delineare man mano il profilo del colpevole. Il film sfrutta anche il dualismo tra il detective di città e i poliziotti della campagna, completamente inadatti ed inesperti. Ma non tutto si risolve con il duro lavoro: la fortuna gioca un ruolo chiave sia nella soluzione dell’enigma, che per il finale del film.

Tecnica

Dal punto di vista tecnico Memories of Murder è maniacale. Ottima recitazione di tutto il cast, che si immedesima in personaggi complessi e estremamente sfaccettati. La fotografia e il ritmo dato dal montaggio è un esempio perfetto di come le immagini siano centrali, se non “protagoniste” ai fini della narrazione. Il quadro generale voluto dal regista inoltre è un pastiche e una critica tragicomica alle autorità del tempo, pur restando estremamente fedele ai fatti della vicenda cui trae ispirazione.

Il film è pervaso inoltre da un senso di incertezza. Delineare un profilo per il serial killer sembra impossibile e non si fa altro che chiedersi: “Chi è?”. E la risposta è incalzata e ripetuta più volte durante il film, con attori che guardano spesso in camera: guardano lo spettatore cercando di scrutare e di scorgere qualche dettaglio che gli aiuti a identificare il colpevole. Ma quel colpevole è in mezzo a noi ed è anonimo. Non è il cattivo dei film horror con cicatrici o un machete in mano. “Noi”, gli altri, siamo le vittime e i complici del killer. E su cosa ti puoi basare quando le prove non bastano?

memories of murder

Consigliato perché…

“…è un film adulto e maturo, non edulcorato e con un finale come non se ne fanno più molti”

Il regista Bong Joon-ho e l’attore Song Kang-ho sono incredibili insieme (come lo sono in The Host e Snowpiercer). Entrambi sono, nei rispettivi ruoli, tra i migliori esponenti del cinema Coreano.

Il regista è inoltre estremamente apprezzato da Tarantino, da sempre fan del Cinema con la ‘C’ maiuscola, definendolo “lo Spielberg degli inizi” contemporaneo.

Sconsigliato

A chi non sa cosa sia il Cinema (di nuovo con la ‘C’ maiuscola), ovvero chi ha visto un qualsiasi Transformer ed è convinto siano bei film o a chi “piace Tarantino”, ma non ha mai visto uno spaghetti-western in vita sua.

Memories of Murder non è un film per voi…

Dove recuperarlo:

Acquisto: DVD

Trailer

Cosa dice la critica:

IMDb: 8,1/10
Rotten Tomatoes: 89%

Totale
9/10
9/10
  • Trama - 8/10
    8/10
  • Realizzazione - 10/10
    10/10
  • Impatto - 9/10
    9/10
User Review
  • Sending
    Trama
  • Sending
    Realizzazione
  • Sending
    Impatto