Il diritto di contare (2016): recensione del film candidato agli Oscar

il diritto di contare

Il diritto di contare è un film del 2016 diretto da Theodore Melfi ed interpretato da Taraji P. Henson, Octavia Spencer, Janelle Monáe, Kevin Costner, Kirsten Dunst e Jim Parsons.

La trama di Il diritto di contare

Primi anni ’60. In piena corsa allo spazio tre donne di colore che lavorano per la NASA fanno valere le proprie capacità rendendosi essenziali per la conquista spaziale.

Il film

Chiamiamolo Hidden Figures, poiché ancora una volta i distributori italiani sorprendono con un pessimo titolo per un buon film che piacerà a molti: Il diritto di contare.

Candidato a 3 Oscar, Hidden Figures non è un capolavoro, ma è studiato a tavolino per guadagnarsi l’amore di pubblico e critica. Tocca le giuste corde. In un mondo che a fatica a superare determinati limiti sociali, Hidden Figures rappresenta un po’ il simbolo del “tutto è possibile” condito di sano patriottismo Americano. C’è l’emancipazione della donna, la battaglia contro la segregazione razziale, menti geniali e l’eterna battaglia per dimostrare che gli USA sono i numeri uno.

il diritto di contare
Giustamente in una scena il capo-progetto dei lanci spaziali, Al Harrison (interpretato da un apprezzabile Kevin Costner), chiede: “Com’è possibile che siamo secondi in una corsa a due?”.

Basato sul libro “Hidden Figures: The Story of the African-American Women Who Helped Win the Space Race” di Margot Lee Shetterly, il film, nonostante i cliché del genere e la semplificazione di molte dinamiche, riesce a conquistare la nostra approvazione.

Merito va all’ottima confezione che si avvale di eccezionali interpretazioni (Taraji P. Henson e Octavia Spencer su tutti), una bella colonna sonora e una sceneggiatura avvincente. Il tutto ben condito grazie alla regia di Theodore Melfi.

C’è anche Jim Parsons tra i protagonisti, ma il suo ruolo è abbastanza ristretto .

il diritto di contare

Non vi sono momenti morti, il film riesce a mantenere un buon ritmo e ad essere coinvolgente dall’inizio alla fine. Allo stesso tempo riesce ad interessare, emozionare, divertire e commuovere. Insomma fa quello che ci si aspetta.

Dovute le nomination agli Oscar con una possibilità di vittoria per la miglior attrice non protagonista (Octavia Spencer). Ma probabilmente le verrà sfilata la statuetta da Viola Davis per Barriere.

Trailer

Dove recuperarlo?

just watch

Cosa dice la critica:

Il diritto di contare (2016): recensione del film candidato agli Oscar 1 7,8/10
Il diritto di contare (2016): recensione del film candidato agli Oscar 2 93%

Titolo italiano: Il diritto di contare

Totale
7.8/10
7.8/10
  • Trama - 8/10
    8/10
  • Realizzazione - 7.5/10
    7.5/10
  • Impatto - 7.8/10
    7.8/10