Cinema e tv: paradossi temporali e quando trovarli

Nel corso degli anni abbiamo visto moltissimi film e telefilm di fantascienza, ognuno con le sue peculiarità e regole. Su una cosa però, erano tutti concordi: i viaggi nel tempo incasinano tutto e sono potenzialmente devastanti per l’intero universo.

Ma cosa abbiamo imparato dai viaggi nel tempo dai nostri media preferiti? Scopriamolo insieme.

Ci sono 3 principali teorie riguardanti la linea temporale,ed ognuna di esse è conseguentemente soggetta a diversi tipi di potenziali paradossi (che vedremo dopo aver analizzato i 3 tipi di linee temporali).

1) Teoria dell’universo multiplo (o multiverso)

Da una linea temporale principale, che chiameremo “base”, possono ramificarsi a catena infinite diramazioni, ognuna generata da scelte e decisioni differenti.
Ci sarà quindi un universo dove Leonardo Di Caprio perde a poker, NON si imbarca sul Titanic e scampa alla morte, lasciando Rose in balia degli eventi.

Se un time traveler andasse nel passato, potrebbe causare poche tipologie di paradossi: ogni suo intervento e modifica rispetto agli eventi originali, causerebbe una nuova diramazione, un nuovo futuro, lasciando totalmente inalterato quello da cui il viaggiatore proviene.

Dove l’abbiamo visto:
– Doctor Who
– Terminator Genisys
– Steins;Gate
– Dragonball Z: saga degli Androidi
– Terminator: The Sarah Connor Chronicles
– Mr. Nobody
– Star Trek (2009)

2) Teoria della linea temporale unica e dinamica

Il flusso temporale è unico ed elastico, ogni modifica può pesantemente alterarne il flusso originale.

Quindi viaggiare all’indietro può portare ad eventi catastrofici, sia per il viaggiatore che (a volte) per l’intero universo.

Come ben sappiamo, il povero Marty McFly ha interferito nel passato dei propri genitori, arrivando quasi ad auto-cancellarsi dalla storia, salvo poi rimediare all’ultimo momento.

E’ opinione comune che il viaggiatore temporale conservi i ricordi degli eventi modificati (in quanto soggetto attivo), mentre tutti gli altri soggetti (passivi) non hanno alcuna memoria della linea temporale “sovrascritta” dalle modifiche effettuate dal viaggiatore.

Dove l’abbiamo visto:
– Ritorno al Futuro I, II e III
– The Butterfly Effect
– Frequency
– X-Men: Giorni di un Futuro Passato
– Lost in Space
– The Jacket
– Primer
– Project Almanac
– Il risveglio del tuono
– Questione di tempo
– Safety not guaranteed
– Timecope – Indagine dal futuro
– Un tuffo nel passato
– Travelers (serie tv)

3) Teoria della linea temporale unica e fissa.

La linea temporale è unica, fissa e immutabile.

Semplice vero? Col cacchio.

Questa è una delle teorie più interessanti e curiose, in quanto la sua immutabilità porta a moltissimi paradossi: il tempo non può essere cambiato, quindi ogni intervento del viaggiatore risulta non solo inutile al fine di raggiungere il suo scopo (evitare una guerra, uccidere un particolare soggetto, fermare un’epidemia) ma spesso è proprio l’intervento stesso del time traveler a scatenare ciò che lui stesso stava cercando di evitare.

Dove l’abbiamo visto:
– Terminator 1 e 2
– L’esercito delle 12 scimmie
– Donnie Darko
– Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
– Interstellar
– Predestination
– Kate & Leopold
– Un amore all’improvviso
– Timecrimes
– The Time Machine
– L’uomo che visse nel futuro

E per quanto riguarda i paradossi temporali invece? Vediamo quali tipologie esistono e a quali delle 3 teorie sopra citate possiamo applicarle.

GRANDFATHER PARADOX

Ovvero paradosso del nonno. 
Il viaggiatore temporale torna indietro nel tempo, uccide (volontariamente o meno) il proprio giovane nonno prima che esso possa concepire. Risultato: la discendenza del nonno è interrotta, il viaggiatore del tempo non può nascere, ma non nascendo la sua partenza verso il passato di fatto non è mai avvenuta, 
Come si può capire dalle premesse, questo scenario è tollerabile unicamente nel MULTIVERSO, in quanto nella linea temporale unica e dinamica e a maggior ragione nella linea temporale unica e fissa questo è, appunto, un paradosso irrisolvibile.

Qualcuno però ha ipotizzato una interessante soluzione a questo tipo di paradosso…..

PREDESTINATION PARADOX

Aka il paradosso del predestinato.
Il viaggiatore temporale interviene nel corso della storia (più o meno attivamente) e scatena una serie di eventi che causeranno…. gli eventi che lui già conosce (un esempio su tutti è il magistrale Esercito delle 12 scimmie).
Semplifichiamo: secondo il principio di autoconsistenza di Novikov, il tempo è fisso (caso 3, linea temporale fissa e immutabile) ed ogni intervento per tentare di modificarne il flusso è vano, in quanto non ci sarà mai un caso in cui le cose vadano in maniera diversa. 
Alcune pellicole ci hanno suggerito che in realtà microvariazioni sono possibili, ma che la “storia” tende sempre a tornare sui suoi binari, in un modo o nell’altro.
Questo paradosso appartiene unicamente alla teoria temporale numero 3, in quanto non ammette la presenza di multiversi e non consente cambiamenti al flusso temporale.

BOOTSTRAP PARADOX

Forse non tutti sanno che bootstrap, termine ormai abbastanza noto e diffuso, indicava in origine la linguetta posteriore degli stivali, da agganciare con le dita per aiutarsi ad infilare le suddette calzature.
Oggi questo termine è noto soprattutto in informatica, dove si indica la procedura iniziale che le macchine utilizzano per avviarsi, caricando autonomamente tutte le informazioni necessarie per l’avvio del sistema.
Questo secondo termine rende meglio l’idea di questo paradosso: il viaggiatore temporale introduce delle nuove informazioni nella sua epoca di arrivo (una scoperta, un disegno, un’opera musicale, un’idea in generale). Quell’informazione si diffonde e diventa nota / comune.
Anni / secoli dopo (dipende dalla distanza tra l’epoca di partenza del viaggiatore e quella dove egli ha introdotto l’informazione “nuova”) il viaggiatore viene a conoscenza dell’informazione che lui stesso ha diffuso/impiantato anni/secoli prima.
Facciamo un esempio per chiarire il tutto, magari con una bella video spiegazione (ma assicuratevi prima di aver ingurgitato la vostra quotidiana dose di dizionario di Inglese):
Mattia

Mattia

Programmatore di giorno, musicista di notte, affronta il tram tram della vita quotidiana a colpi di cassa e rullante