Maggio 29, 2020

Hobo with a Shotgun (2011): non svegliar il Rutger Hauer che dorme..

Hobo with a Shotgun (2011): non svegliar il Rutger Hauer che dorme.. 1

Hobo with a Shotgun è un film del 2011 diretto da Jason Eisener ed intepretato da Rutger Hauer.

La trama di Hobo with a Shotgun

In una cittadina malata, dove la violenza e l’omicidio son all’ordine del giorno un senza tetto decide di riportare la giustizia, una cartuccia alla volta..

Il film

Ave atque vale!

Un nuovo classico del cinema d’exploitation (2011), che vede nella parte del barbone un Rutger Hauer più cattivo che mai.

Il film è un indiretto figlio del progetto Grindhouse (Tarantino-Rodriguez), vincitore del concorso di fake trailers SXSW Grindhouse Contest indetto da Rodriguez nel 2007, il regista Jason Eisener è poi conosciuto per “the ABC’s of Death” (corto lettera Y: “Y is for Youngbuck”), film particolarmente sconsigliato dalla rete per la qualità altalenante dei corti, e per il corto “Alien Abduction Slumber Party” in “V/H/S/2” (che sembra invece incontrare maggiori riscontri dal mondo della rete e che magari recensirò in futuro).

Fin dal primo minuto del film balza all’occhio l’uso di una fotografia calda e graffiante, a rimarcare la violenza genuinamente splatter che si staglia nella gelida atmosfera di una cittadina della Nova Scotia (Canada).
Lo hobo in questione arriva a bordo di un merci nella cittadina di Hope Town, la cittadina è un pozzo senza fine di violenza e pura malvagità governato a suon di decapitazioni da una ricca famiglia di cattivi nel senso più grindhouse del termine (per certi versi ricordano un po’ la famiglia di capitan Spalding nel ‘rob-zombiesco’ la “Casa dei mille corpi 2”), tra questi troviamo anche un ottimo Gregory Smith (proprio lui, il figlioletto stupido che muore ne “il Patriota” risvegliando la giusta et sanguinaria furia a stelle e strisce di Mel Gibson) in una parte da cattivo fighetta assieme ad un Nick Bateman (di carriera modello e social star più che attore) inspiegabilmente capace, nel ruolo dello scimmione psicotico.
In linea con il filone innescato dalla doppietta di Tarantino-Rodriguez, anche qui vengono rispettate le quote rosa con un involontaria antieroina, pregevolmente interpretata da Molly Dunsworth (attrice da serie con qualche altro film in porto,sparita dagli schermi dal 2013)..

Una serie indeterminabile di trovate deviate e brillanti, in questo film tutto al Canadese, tra queste vanno citate indubbiamente il babbo natale pedofilo e le armi e le armature del duo The Plague,
grazie ad alcuni momenti clow questa produzione fa impallidire perfino un film come “Machete” (considerazione totalmente personale); a scandire il ritmo, di un film molto meno scontato di quanto possa sembrare, mucchi di cadaveri e le morti più disparate: una storia per gente dallo stomaco saldo e la voglia di farsi qualche risata politicamente poco corretta..ed alla fine, forse, vedersi rinfrescato qualche pensiero sull’indifferenza e la pecoroneria che talvolta affliggono il genere umano..
Non sono sicuro che esista un versione in italiano della pellicola, ma, se esiste, con tutta probabilità e da evitare come la peste..

Per la serie: “gli amici di Tarantino”

Titolo italiano: Hobo with a Shotgun

Totale
8.9/10
8.9/10
  • Trama - 8.9/10
    8.9/10
  • Realizzazione - 8.9/10
    8.9/10
  • Impatto - 8.9/10
    8.9/10